Pontedera si associa alla raccolte di firme per l’educazione civica

Parte domani luglio la raccolta di firme per reintrodurre l’educazione civica come materia di studio nelle scuole italiane. Una iniziativa nata da Firenze, che Anci ha fatto propria e che vede centinaia di città in tutta Italia impegnate nella raccolta di firme per la proposta di legge di iniziativa popolare: dovranno essere 50mila in sei mesi.

Come riportato da Quinewsvaldera,it in Toscana l’adesione è già arrivata oltre che da Firenze anche da Pontedera. Ai Comuni dei sindaci Nardella e Millozzi si aggiungono anche Calenzano, Poggio a Caiano, Borgo San Lorenzo, Montemurlo, Montevarchi, Roccastrada, Cortona, Trequanda, Fivizzano e Pontassieve.

Le adesioni continuano ad arrivare all’Anci, e in questi giorni la proposta è all’ordine del giorno di giunta di moltissime amministrazioni comunali toscane. Nei gazebi e negli uffici comunali sarà distribuito materiale informativo e sarà illustrato l’articolato della proposta, che “vuole esprimere il sentire comune a tanti sindaci e amministratori locali, che avvertono tutta l’urgenza di operare per una maggior diffusione del senso di appartenenza alla comunità dei cittadini e delle cittadine italiani”.

E’ attesa a breve la comunicazione del sindaco Simone Millozzi su come e dove verranno installati i banchetti per la raccolta firme.

i Nostri Articoli