L’Arena Garibaldi si mette il vestito da sera e ospita una gara internazionale: ieri sera infatti si sono sfidate Inter e Zenit San Pietroburgo, squadre che rispettivamente disputeranno la prossima Champion’s e i preliminari di Europa League. Ne è uscito un 3-3 spettacolare, dove i nerazzurri di Luciano Spalletti sono apparsi in crescita rispetto alla gara persa a Sion, mentre i russi sono apparsi in palla visto che il loro campionato sta per iniziare. Nell’Inter da segnalare la buona prova di Candreva, Asamoah e il neo acquisto Lautario Martinez.

INTER-ZENIT SAN PIETROBURGO 3-3

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio (79’Zappa), De Vrej (64′ Ranocchia), Skriniar Dalbert; Gagliardini, Asamoah (77′ Roric); Politano (77′ Colidio), Borja Valero (64′ Emmers), Candreva (77′ Salcedo); Icardi (64′ Lautaro Martinez). A disp. Padelli, Berni, Dekic, Pompetti, Nolan, Demirovic. All. Spalletti.

ZENIT SAN PIETROBURGO (4-4-2): Lunev; Anyulkov (46′ Smolnikov), Ivanovic (65′ Neto), Mevljia (65′ Zabolotny), Nabiullin; Rigoni (46′ Mak), Paredes (84′ Kranevitter), Noboa (65′ Hernani), Shatov (84′ Ozdoev); Driussi (65′ Kuzyaev), Dzyuba. A disp.

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo

RETI: 16′ Candreva (I), 26′ Noboa (Z), Icardi (I) su Rigore al 49′, Mak 64 (Z), Hernani (Z) 73′, Lautario Martinez (I) 75′.

NOTE: Angoli 2-2. Spettatori 7000 circa