Sono quotidiani gli episodi di violenza nel nostro centro storico e dopo l’ennesima rissa in Piazza Vittorio Emanuele che ha coinvolto un dipendente del Bar Kinzica, costretto a ricorrere alle cure dei medici, la questura ha predisposto dei controlli più intensi nei dintorni del Bar oggetto quotidiano di furti e intimidazioni ad opera di sbandati, tossici e spacciatori. L’imprenditore Alessandro Trolese, più volte minacciato, dice di aver perso almeno il trenta per cento della clientela per la paura che ha la gente di sedersi ai suoi tavolini. Stessa situazione confermata dai dipendenti della Bottega del Parco.

Anche in Piazza dei Miracoli prosegue la lotta alla vendita di oggetti contraffatti e grazie ai Carabinieri e al Nucleo Operativo guidato dal maggiore Giovanni Bartolacci, sono stati ieri sequestrati decine di orologi falsi, oltre che denunciati soggetti atti al furto nelle auto dei turisti, per vendita di oggetti contraffatti.