Si registra una novità molto importante riguardo al tema del progetto di riqualificazione dell’Arena Garibaldi, proposto e portato avanti dal Pisa Sporting Club da ormai un anno. Nella conferenza stampa indetta dal Comune di Pisa quest’oggi erano presenti Raffaele Latrofa, assessore alle strutture sportive, e Massimo Gringoli, assessore all’urbanistica. “Quest’oggi si è tenuta la seduta di giunta comunale – spiega Latrofa – avente per oggetto l’atto di indirizzo teso alla riqualificazione funzionale ed ambientale dell’Arena Garibaldi. Questo atto è stato approvato, ed è già legge e realtà“. “In estrema sintesi – continua l’assessore – si chiede formalmente alle strutture preposte del Comune di Pisa, nella fattispecie della struttura urbanistica, di concretizzare la variante urbanistica che porti la destinazione d’uso da Ospedaletto alla zona attuale dove sorge lo stadio cittadino“.

Prima di questo atto politico ci dovrà essere l’esame qualificato degli atti e dei documenti prodotti dalla società proponente del lavoro di ristrutturazione e riqualificazione dell’Arena Garibaldi. “Agli uffici comunali stiamo chiedendo di togliere la previsione dello stadio ad Ospedaletto e spostarlo, all’interno della variante, nella zona di Porta a Lucca“, sottolinea Raffaele Latrofa. “Al momento il Pisa Sporting Club deve presentarci la valutazione ambientale strategica (vas). Questa documentazione deve essere integrata con le parti mancanti e poi valutata dagli uffici amministrativi. Una volta svolto questo passaggio si potrà dare il via alle procedure finali del piano strutturale e di rivalutazione della variante urbanistica“.

Questo atto politico vuole essere anche un incentivo nei confronti del Pisa Sporting Club a presentare nel minor tempo possibile i documenti da verificare per avviare poi le pratiche di mutazione della variante urbanistica“, spiegano in coro Latrofa e Gringoli.