Una festa del commercio per mettersi alle spalle i duri mesi della chiusura del ponte proprio alla vigilia della sua riapertura, seppur parziale. Questo lo spirito di “Pontasserchio in festa” che animerà le strade del borgo sangiulianese sabato dalle 17.

Negozi aperti, tante attrazioni per festeggiare il ritorno, o quasi, alla normalità. L’idea di unire la riapertura del ponte con una iniziativa che coinvolgesse cittadini e commercianti era stata lanciata dal sindaco Sergio Di Maio in occasione dell’assemblea pubblica del luglio scorso. Idea che aveva vista l’immediato sostegno delle associazioni di categoria, del Centro commerciale naturale, ma anche della tante realtà del territorio come ad esempio Pubblica Assistenza e Croce Rossa e l’associazione Gioco del Ponte di Pontasserchio.

“Una festa è proprio quello che ci voleva per inaugurare la riapertura del ponte” – questo il commento soddisfatto del direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli: “Come associazione abbiamo creduto sin dall’inizio nella concreta possibilità di accorciare i tempi di riapertura, e ci siamo attivati immediatamente nell’alleviare i disagi di commercianti, imprenditori e cittadini della zona. Una vittoria di tutti, in primis dei commercianti di San Giuliano e di Vecchiano, ottenuta grazie alla fondamentale collaborazione delle istituzioni, i sindaci Di Maio e Angori, la Regione Toscana e la Provincia, che si sono attivate per raccogliere la proposta presentata da Confcommercio di anticipare al massimo possibile la riapertura del ponte”.

“La riapertura del ponte, seppur a senso unico alternato, è sicuramente un fatto molto positivo per cittadini e commercianti e giunge nel giorno della riapertura delle scuole – commenta Simona Romoli, responsabile area pisana di Confesercenti Toscana Nord -. La conclusione di un percorso che i due sindaci Sergio Di Maio e Massimiliano Angori hanno da subito condiviso con le associazioni di categoria. Proprio in occasione di un’assemblea pubblica è nata dal sindaco Di Maio l’idea di unire questa riapertura con una festa. Da qui l’idea della serata di sabato in cui Pontasserchio offrirà spettacoli e possibilità di shopping anche dopo cena. Come associazione – conclude Romoli – abbiamo immediatamente assicurato il sostegno all’iniziativa offrendo un importante supporto organizzativo”.

Parola poi a Stefano Ferrini, presidente del Centro commerciale naturale di San Giulianio: “Ricordo perfettamente quando il sindaco Di Maio lanciò l’idea di fare una festa per la riapertura del ponte: come Ccn ci sentimmo immediatamente coinvolti. Ed oggi a distanza di due mesi siamo ancora più convinti che questa scelta è stata giusta: molti commercianti soprattutto quelli in prossimità del ponte hanno sofferto molto, hanno visto le vendite calare di oltre il 50% ed è quindi giusto in qualche modo dare loro un segno, dare loro la forza di ripartire sperando che il peggio sia passato. I lavori al ponte erano necessari e non rinviabili per la sicurezza di tutti, ma adesso dobbiamo cercare di recuperare: siamo consapevoli che questa festa non potrà risolvere i danni fatti … , ma vogliamo che sia uno spunto per ripartire. L’obiettivo è quello di portare “movimento” davanti ai negozi. Da quando la ditta che lavora al ponte ha confermato la data della riapertura sono trascorsi appena 15 giorni, niente rispetto a quanti ce vorrebbero per organizzare una festa così. Abbiamo dato il massimo, vedremo come andrà.  Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati, dai consiglieri del CCN agli Associati, ma anche i colleghi non iscritti ma che comunque in qualche modo si sono resi disponibili. Ringrazio Confesercenti e Confcommercio e l’Amministrazione Comunale soprattutto nelle persone dell’Assessora Luciana Cipriani e del Sindaco Sergio Di Maio per la loro  caparbietà e il loro impegno nel volere e  nell’organizzare questa festa”.

Altra scelta quella fatta dal Comune di Vecchiano. “Inizia il Comune di San Giuliano Terme con questa prima occasione di festa: noi rimandiamo i festeggiamenti ad apertura totale dell’infrastruttura, dal momento che la nostra comunita’ e’ in questi giorni impegnata anche nei festeggiamenti triennali della SS Madonna. D’accordo con le associazioni di categoria, dunque, per Vecchiano, abbiamo scelto di organizzare degli eventi che si svolgeranno dopo la riapertura totale del ponte e, cioè, in occasione delle prossime festività natalizie: l’8 dicembre organizzeremo una iniziativa a Vecchiano e il 15 dicembre un altro evento a Nodica, in collaborazione con le due associazioni di categoria, il CCN e la Proloco di Vecchiano”, afferma il Sindaco Massimiliano Angori.

 

Foto in copertina tratta dal sito della Provincia di Pisa