Pisa SC, è record: mai 11 rigori a sfavore in 24 partite giocate

Dopo la vittoria contro la Pistoiese che ha interrotto il digiuno di successi che durava da quasi due mesi in campionato c’è un dato abbastanza curioso da notare, una statistica che riguarda i calci di rigore che vengono fischiati nelle gare dei nerazzurri. Anche ieri infatti in una stessa partita ci sono stati ben tre calci di rigore e già in quella precedente ad Alessandria ce ne erano stati due. Dall’inizio del 2019 nelle cinque partite giocate dai nerazzurri solamente la prima contro il Siena si è chiusa senza massime punizioni mentre nelle altre c’è stato almeno un calcio di rigore.

Partendo da quelli a sfavore possiamo sicuramente dire che il Pisa ha fatto un nuovo record: 11 rigori fischiati contro in 24 partite giocate, nessuna squadra tra i campionati europei maggiori nelle serie professionistiche ne ha avuti così tanti contro con una media di quasi di un rigore fischiato in favore degli avversari ogni due gare. In Italia una cosa simile era successa l’anno scorso alla Spal in Serie A che dopo 30 giornate se ne era visti fischiare contro anche in quel caso 11, mentre per trovare una statistica peggiore si deve scendere nel campionato di Promozione Sarda con il Villasor che in 20 partite giocate se ne è visti fischiare contro addirittura 15.

Non era mai successo nella storia dei nerazzurri un dato così sconcertante, e se qualcuno è stato quasi inventato (si veda col Piacenza) , altri come quelli di ieri sono stati assolutamente netti a dimostrazione di un reparto difensivo che spesso è costretto a rimediare drasticamente a delle situazioni di gioco che si complicano per errori dei singoli o di reparto.

In ordine: Piacenza, Gozzano, Entella, Carrarese (ben 2), Pro Patria, Arezzo, ancora Piacenza, Alessandria e Pistoiese (anche qui 2) hanno ricevuto un rigore a favore contro il Pisa. Di questi 11 rigori, 4 sono stati sbagliati con l’ultimo quello di ieri di Momentè al 92′ che di fatto ha regalato la vittoria ai nerazzurri. Per il resto, nonostante Gori ne abbia parati due (a Gozzano e Carrara) e due compreso quello di ieri siano stati tirati fuori (anche Tavano a Carrara) questo dato è sicuramente penalizzante visto che subire un rigore contro quasi ogni due partite fa partire i nerazzurri con un grosso handicap.

Basti pensare che in tutta la stagione scorsa invece i nerazzurri si erano visti fischiare contro solamente tre rigori contro (a Carrara, Arzachena e Pistoia) e tra l’altro 2/3 pure sbagliati dagli avversari. In questa stagione è veramente curioso come sia aumentato poi anche il dato di rigori a favore: con quello di ieri realizzato da Moscardelli sono stati 6 i calci dal dischetto in favore dei nerazzurri (Pistoiese, sia andata che ritorno; Pro Piacenza, Gozzano, Juve U23 ed Alessandria) e tutti e sei realizzati.

In generale dunque nelle 24 gare giocate dal Pisa ci sono stati un totale di 17 rigori da una parte o dall’altra, una media molto superiore di un rigore ogni due partite, gli arbitri nelle gare dei nerazzurri hanno assegnato un rigore quasi ogni “partita e mezzo”, un dato introvabile nella storia del Pisa che anzi solitamente è stata una squadra coinvolta in poche situazioni dagli 11 metri. Ad esempio la scorsa stagione a favore i nerazzurri hanno avuto in tutto il campionato 6 rigori in 36 partite giocate, al pari di quelli assegnati ad oggi ma con ben 12 gare in più giocate per un totale nella stagione 2017/18 di nove situazioni in cui il Pisa è stato coinvolto in situazioni dal dischetto mentre ad oggi siamo praticamente al doppio con molte meno partite. Insomma una curiosità non casuale che certifica le difficoltà della difesa nerazzurra troppo spesso in affanno e con dei singoli che commettono gravi ingenuità. Quantomeno il dato positivo è che sono aumentati anche quelli a favore, sinonimo di maggior gioco offensivo nelle aree avversarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i Nostri Articoli