Area verde, serie di interventi a San Miniato e Ponte a Egola

Proseguono le azioni di sensibilizzazione dell’amministrazione comunale di San Miniato nel rispetto dell’obbligo per il gestore delle aree dedicate al gioco, di effettuare controlli periodici sulle attrezzature ludiche installate nei parchi e nelle aree di uso pubblico (anche all’interno delle strutture educative e scolastiche), attraverso l’attuazione di interventi di adeguamento o sostituzione degli elementi che risultano non idonei.

Sono state progettate e realizzate alcune aree dotate di attrezzature ludiche e fitness con strutture ad uso ricreativo, da utilizzare in varie fasce di età, oltre alla riorganizzazione complessiva delle aree a verde. A Ponte a Egola, in piazza Spalletti Stellato, è stata riqualificata un’area ludica esistente, suddividendola in due zone (una dedicata all’attività fisica dei bambini e dei ragazzi e l’altra riservata al gioco dei bambini più piccoli), in modo da coprire una più ampia fascia di età di utilizzo. Un investimento da 30mila euro che ha previsto l’installazione di una serie di strutture per il gioco: un’altalena a due posti, un gioco a molle, una casetta mini-farm con scivolo e una due torri con scivolo. Sempre a Ponte a Egola, in via Cairoli (angolo via Leporaia) era presente uno spazio a verde di quartiere, dotato di alcune sedute, ma privo di funzioni ludiche. Sono stati installati una struttura a due torri, un’altalena a due posti e due giochi a molla, per un investimento complessivo di 9.500 euro.

Per quanto riguarda il proseguimento delle azioni di adeguamento ed implementazione delle attività ludiche da svolgersi nelle aree esterne dei servizi e delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie comunali, iniziate due anni fa, anche all’asilo nido “Il Grillo” a Ponte a Egola sono in corso le attività di implementazione delle strutture ludiche per dare a tutti i bambini la possibilità di muoversi e giocare liberamente nel parco della propria scuola. Lo scorso anno sono stati ristrutturati i giochi esistenti, mentre adesso è stato collocato un gioco multi-funzione del valore di 4.500 euro, che consente ai più piccoli di fare attività motoria di arrampicata, scivolo e gioco interattivo.

A San Miniato Basso, in via Luigi Pulci, a fianco dell’asilo nido “Il Pinocchio”, dove erano state accantonate un’altalena e una struttura-torretta con scivolo, ormai deteriorate, sono stati installati una serie di nuovi giochi: una struttura a due torri, un’altalena a due posti e due giochi a molla. L’operazione, costata circa 12mila euro, ha contribuito a restituire a questo piccolo quartiere uno spazio pubblico sicuro e importantissimo per l’attività ludica dei bambini che lo frequentano, anche grazie all’intervento di manutenzione straordinaria  a carico delle alberature esistenti e al posizionamento delle due nuove panchine, a completamento dello spazio gioco.

Poiché le attività motorie e sportive vengono considerate una risorsa culturale riconosciuta e consolidata nell’ambito delle moderne scienze dell’educazione, l’amministrazione comunale ha quindi scelto di “scommettere” sull’attività motoria e sportiva anche per quanto riguarda la frequentazione degli spazi pubblici. Per questo ai giardini pubblici di via Codignola a San Miniato Basso, è stata incrementata l’attività fitness, attraverso l’inserimento di una serie di strutture, come previsto nel progetto “Fitness all’aperto per una popolazione più sana ed attiva”. All’interno dell’area sono state installate delle attrezzature utilizzabili da giovani, adulti e anziani. La stazione è dotata di sei attrezzi fitness (del costo di 20mila euro), oltre a due alberi e una nuova panchina per la sosta. Completerà l’intervento un’ulteriore trance che porterà alla realizzazione di una pavimentazione in gomma colata (del costo di 24mila euro), che garantirà l’accessibilità anche agli utenti disabili e il rispetto delle norme di sicurezza delle attrezzature, oltre ad attrezzare la zona con altrettanti arredi urbani che possano garantire un’area pic nic.

i Nostri Articoli