Eccellenza per i 17 nidi del Valdarno inferiore

La Regione Toscana conferma i livelli di eccellenza dei servizi educativi del Valdarno Inferiore. L’esito dell’indagine della qualità, posiziona i nidi del Comprensorio in alto con costi di gestione contenuti. Per la prima volta, nel corso dell’anno educativo 2017/18, la Regione ha commissionato al Centro regionale di documentazione per l’infanzia e l’adolescenza una ricerca per verificare i livelli qualitativi di tutti i nidi d’infanzia del territorio toscano. L’indagine ha visto coinvolti i coordinamenti gestionali e pedagogici zonali delle 35 zone toscane ed è stata condotta da 16 rilevatori esterni, insieme agli incaricati individuati dai coordinamenti zonali. Nel periodo marzo-giugno 2018 è stato rilevato lo stato di 780 nidi in 204 Comuni toscani fra cui i 17 fra pubblici e privati dei Comuni di San Miniato, Castelfranco di Sotto, Montopoli in Val d’Arno e Santa Croce sull’Arno.

Il 9 maggio scorso la Regione Toscana ha organizzato un incontro seminariale a Pontedera nel quale, mostrando la comparazione fra livelli qualitativi dei servizi ed i costi di erogazione dei nidi di infanzia nelle diverse realtà, ha condiviso i risultati dell’indagine. La zona del Valdarno Inferiore ha visto tutti i servizi educativi per la prima infanzia del sistema pubblico dell’offerta (in gestione diretta, in gestione affidata ed i privati convenzionati) posizionati su standard qualitativi che stanno nel range buono/ottimo, mentre i servizi privati non convenzionati si posizionano comunque su livelli tendenti al buono. Un’altra evidenza interessante è relativa ai dati di costo dei servizi: i costi risultano assolutamente in linea rispetto ai costi standard individuati dal Centro regionale e nel caso dei servizi a gestione diretta risultano inferiori alla media regionale che emerge dai dati del Sistema informativo regionale infanzia. La relazione fra la dimensione qualitativa e quella relativi ai costi dei nidi dei quattro Comuni mette in luce un sistema pubblico dell’offerta che garantisce standard ottimali realizzati con costi gestionali contenuti.

Una conferma dell’impegno e dell’investimento non solo per quanto riguarda i singoli servizi ma a livello di sistema dell’offerta per i bambini e per le famiglie del nostro territorio, e del sistema integrato pubblico/privato che negli anni è stato portato avanti nella esperienza dei quattro Comuni in maniera costante ed omogenea. Nel Valdarno Inferiore l’idea che l’educazione dei bambini, a partire dalla nascita, sia una precisa responsabilità pubblica, si fa concreta attraverso il riconoscimento delle buone pratiche e le buone politiche presenti su tutto il territorio zonale che garantiscono contesti di qualità per l’esperienza dei bambini e delle loro famiglie in un’ottica di utilizzo razionale delle risorse.

i Nostri Articoli