Stasera l’andata del playout Pescara-Perugia per rimanere in Serie B

Fra Pescara e Perugia (stasera ore 21, Dazn) assoluta parità nei 21 precedenti ufficiali fra le due squadre in Abruzzo: 5 i successi biancazzurri (ultimo 2-1 nella serie B 2015/16), 11 i pareggi (ultimo 2-2 nella serie B 2019/20) e 5 vittorie biancorosse (ultima 2-0 nella serie B 2017/18). La gara della regular season 2019/20, disputata lo scorso 10 luglio, si è chiusa sul 2-2 con i gol di Galano al 12’ e Maniero al 23’, poi rimonta e pareggio umbro grazie alle reti di Iemmello al 42’ e Buonaiuto al 45’.
Edizione numero 14 dei playout per la permanenza in B, istituiti dalla stagione 2003/04. Per 3 anni non si sono disputati, ossia nel 2007/08, nel 2012/13 e nel 2016/17, quando le distanze a fine regular season furono tali che la quart’ultima scese direttamente in Lega Pro, rispettivamente Avellino, Vicenza e Trapani. Nella storia per 8 volte i playout sono stati vinti da chi ha chiuso al quint’ultimo posto la stagione regolare (Venezia 2003/04; AlbinoLeffe 2005/06 e 2010/11; Empoli 2011/12; Varese 2013/14; Modena 2014/15; Salernitana 2015/16 ed Ascoli 2017/18), 5 le salvezze della quart’ultima (Triestina 2004/05; Spezia 2006/07; Ancona 2008/09; Padova 2009/10 e Salernitana 2018/19).
Venti le formazioni partecipanti almeno una volta alle 13 precedenti edizioni dei playout cadetti: il Pescara ed il Perugia vi partecipano ambedue per la prima volta nella loro storia. Le regine, con 2 edizioni a testa, sono state finora AlbinoLeffe, Salernitana, Triestina, Venezia, Vicenza e Virtus Entella.
Pescara sempre in rete, in casa, nel 2020: 14 reti segnate in 9 partite, con ultimo stop nello 0-0 contro il ChievoVerona del 29 dicembre scorso; i biancazzurri sono imbattuti al “Cornacchia” da 6 incontri, di cui 3 vinti ed altrettanti pareggiati, con ultimo k.o. datato 14 febbraio, 1-2 dal Cittadella.
Il Perugia ha avuto un girone di ritorno con molte difficoltà, soli 18 punti incamerati in 19 partite, meglio solo di Juve Stabia (17) e Livorno (9), scesi – a fine stagione – direttamente in Lega Pro. Gli umbri, a fine andata, erano sesti con 27 punti, in piena zona play-off.
Tra Andrea Sottil e Massimo Oddo primo confronto tecnico ufficiale. Da giocatori 7 incroci con il coach biancazzurro imbattuto: per lui 4 successi (sempre per 2-1) e 3 pareggi (tutti per 1-1), con Oddo autore di 2 reti in questi 7 match, uno il 17 febbraio 2001 in Udinese-Hellas Verona 2-1 (serie A) e l’altro il 9 dicembre 2001, in analoga partita e risultato per i bianconeri friulani.
Intanto l’Aia Can B ha reso noto i nominativi dell’arbitro, Marinelli, degli assistenti, del IV ufficiale, del Var e dell’Avar che dirigeranno la finale di andata. Il fischietto di Tivoli con gli abruzzesi conta 2 successi, 1 pareggio e 1 sconfitta in 4 precedenti ufficiali; con gli umbri 2 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte su 8 incroci ufficiali.
Arbitro: MARINELLI
Assistenti: ROSSI C. – RASPOLLINI
IV Ufficiale: ILLUZZI
Var: PEZZUTO
Avar: MARINI

 

Fonte statistiche Footballdata

i Nostri Articoli