Pisamo: donate due Hugbike alle associazioni AIPD e Autismo Pisa

Una è andata all’Aipd di Pisa, da anni impegnata nell’integrazione sociale e lavorativa di persone con sindrome di Down, l’altra ad Autismo Pisa, l’associazione dei genitori di figli con problematiche legate allo spettro autistico. Sono state consegnate lunedì 14 settembre 2020, nel corso di una breve cerimonia le due Hugbike, le “bici degli abbracci” realizzate dalla Fondazione Oltre Il Labirinto di Treviso, donate da Pisamo, l’azienda per la mobilità urbana del Comune di Pisa, alla Società della Salute della Zona Pisana e da questa alle due associazioni.

“E’ un’idea che abbiamo concretizzato dopo una chiacchierata con la Presidente della SdS Gianna Gambaccini – ha detto l’amministratore unico di Pisamo Andrea Bottone -: conoscevamo già questa bici speciale, che consente di pedalare in tutta sicurezza anche a persone con problemi di disabilità, e ben volentieri abbiamo deciso di acquistarle e metterle a disposizione delle persone che, sul nostro territorio, fanno più fatica”.

Le hugbike sono bici speciali non solo per i soggetti che le producono (ragazzi con problemi di autismo) e per la destinazione degli utili (con cui si finanzia una struttura terapeutica, lavorativa e residenziale per persone con disabilità), ma anche per i fruitori che potranno utilizzarla: si tratta, infatti, è un tandem speciale che, diversamente da quelli tradizionali, può essere guidato dal ciclista seduto sul sellino posteriore grazie a un lungo manubrio ricurvo consentendo di trasportare la persona con disabilità, ma anche un bambino o un anziano, sul sellino anteriore, con maggiore sicurezza considerando che il passeggero è anche protetto dalle braccia del guidatore.

“Per noi è un dono straordinariamente gradito che rinforzerà e completerà il progetto di promozione dell’attività sportiva cui stiamo lavorando – ha sottolineato il Presidente di Aipd Michael Schinella-: grazie alla SdS per il sostegno che ci assicura da anni e anche per questa donazione”. “Anche per noi – ha aggiunto Mariella De Marco dell’associazione Autismo Pisa – sarà un supporto utilissimo per integrare le attività che svolgiamo”.

 

 

i Nostri Articoli