Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 17 ottobre, sono 315.

APUANE: 13 casi, Carrara 3, Massa 10;
LUNIGIANA: 29 casi, Aulla 7, Bagnone 1, Fivizzano 6, Fosdinovo 4, Licciana Nardi 3, Podenzana 3, Pontremoli 1, Tresana 2, Villafranca in Lunigiana 1, Zeri 1;
PIANA DI LUCCA: 23 casi, Altopascio 5, Capannori 4, Lucca 9, Montecarlo 4, Porcari 1;
VALLE DEL SERCHIO: 31 casi, Bagni di Lucca 1, Barga 12, Borgo a Mozzano 5, Castelnuovo Garfagnana 2, Coreglia Antelminelli 5, Fabbriche di Vergemoli 1, Gallicano 2, Minucciano 1, Pieve Fosciana 1, Villa Collemandina 1;
PISA: 86 casi, Calci 1, Cascina 26, Crespina Lorenzana 3, Pisa 39, San Giuliano Terme 8, Vecchiano 2, Vicopisano 7;
ALTA VAL DI CECINA VAL D’ERA: 69 casi, Bientina 7, Buti 2, Calcinaia 8, Capannoli 2, Casciana Terme Lari 2, Chianni 1, Guardistallo 1, Montecatini Val di Cecina 1, Palaia 3, Peccioli 1, Pomarance 3, Ponsacco 6, Pontedera 18, Riparbella 4, Santa Maria a Monte 9, Volterra 1;
LIVORNO: 40 casi, Collesalvetti 1, Livorno 39;
VALLI ETRUSCHE: 8 casi, Castagneto Carducci 1, Cecina 5, Rosignano Marittimo 2;
ELBA: 3 casi, Campo nell’Elba 1, Capoliveri 1, Portoferraio 1;
VERSILIA: 13 casi, Massarosa 5, Pietrasanta 2, Seravezza 1, Viareggio 5.
I guariti ad oggi (17 ottobre 2020) su tutto il territorio aziendale sono 4141 (+6 rispetto ad ieri).
Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest sono in totale 89, di cui 8 in Terapia intensiva.
All’ospedale di Livorno 38 i ricoverati, di cui 28 dell’ambito territoriale di Livorno, 6 dell’ambito della Versilia, 2 dell’ambito di Massa Carrara, 1 dell’ambito di Lucca, ed 1 dell’ambito di Pisa.
All’ospedale di Lucca 29 i ricoverati, di cui 24 dell’ambito territoriale di Lucca e 5 dell’ambito di Massa Carrara.
All’ospedale Apuane 22 ricoverati, tutti dell’ambito territoriale di Massa Carrara.
Dal monitoraggio giornaliero, infine, su tutto il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest, ad oggi (17 ottobre) sono 6228 (+47 rispetto a ieri) le persone isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate.