Presentato in videoconferenza, nella mattinata di giovedì 15 ottobre, presso la sede della Provincia di Pisa in via Nenni, il nuovo sistema on line di gestione delle richieste dei transiti eccezionali. Un significativo miglioramento per l’innovazione di un servizio a beneficio degli utenti e una semplificazione per gli enti, come i Comuni, coinvolti nel procedimento di concessione. Alla videoconferenza hanno preso parte, oltre ai tecnici della Provincia e alla ditta proprietaria del software, rappresentanti dei  Comuni di Fauglia, Capannoli, Vicopisano, Pisa, Cascina, Lari, Santa Croce sull’Arno, Buti.

Dal maggio scorso è stato approvato un nuovo Regolamento, che è stato ratificato con delibera di consiglio n. 6 del 29 maggio 2020 e, soprattutto, ci si è dotati un software specifico per gestire on line la procedura. In precedenza l’Ufficio Transiti Eccezionali era gestito in maniera manuale tramite ricezione di documentazione cartacea o tramite pec. Per questo il servizio aveva la necessità di essere migliorato e aggiornato per rendere efficiente la comunicazione esterna, sia con i singoli utenti (aziende di tutta Italia), sia con agenzie che gestiscono in maniera massiva le pratiche dei transiti eccezionali. “In un’ottica di semplificazione e snellimento delle procedure – ha dichiarato il Presidente Massimiliano Angori – e per venire incontro alle esigenze di celerità degli operatori (aziende, imprese, agricoltori) la Provincia ha messo in pratica tutti gli accorgimenti necessari per dare corso al nuovo  sistema di gestione, dopo aver avviato un positivo percorso di dialogo con le associazioni di categoria. Il Servizio Viabilità del nostro Ente è interessato direttamente dalla questione dei transiti eccezionali, poiché rilascia le autorizzazioni a circolare sulle strade di competenza della viabilità provinciale. La nostra è la prima Provincia d’Italia ad approvare una regolamentazione simile, funzionale per una molteplicità di motivi. Il Regolamento ci consentirà infatti una semplificazione della normativa, attraverso la raccolta in unico documento di tutte le fattispecie che rientrano nei transiti eccezionali; a questa si aggiunge la trasparenza dell’azione amministrativa e gestionale, attraverso la descrizione dei tempi e delle modalità per il rilascio delle autorizzazioni stesse. Inoltre sarà garantita l’introduzione, in alcuni ambiti, di una disciplina di dettaglio rispetto alla normativa nazionale finalizzata a preservare maggiormente il patrimonio stradale; ed infine sarà assicurata ancor di più l’attenzione alla sicurezza stradale, perseguendo gli obiettivi di una razionale gestione della mobilità dei Trasporti Eccezionali e dei Trasporti in Condizione di Eccezionalità”.

La regolamentazione dei transiti eccezionali inoltre è un settore che ha una grande rilevanza esterna per il suo riflesso nel sistema economico provinciale; le aziende di trasporti hanno l’esigenza di ottenere in tempi celeri e chiari il rilascio delle autorizzazioni, e di particolare complessità, in quanto occorre coordinare le esigenze del mercato, con l’impatto che questa tipologia di traffico veicolare può provocare sull’infrastruttura, sulla manutenzione e sulla sicurezza della rete stradale”, aggiunge Sergio Di Maio, il Consigliere provinciale con Delega alla Viabilità e alle Infrastrutture. “In base al Regolamento approvato lo scorso 29 maggio dalla Provincia, a livello concreto, l’ufficio viene adesso  dotato  di un sistema operativo denominato TE ON LINE che semplificherà notevolmente la presentazione della domande da parte delle aziende e degli Enti Pubblici, in questo modo tutte le fasi di richiesta, prescrizioni, pareri e autorizzazioni, saranno gestite in un unico applicativo web”.

La Provincia di Pisa ha dunque acquistato il programma “Transiti eccezionali TE ON LINE” che consente alle tre principali tipologie di utenti del procedimento (Province, Comuni, Aziende di trasporto) di gestire le varie fasi dell’autorizzazione (richiesta, prescrizioni, pareri, ecc.) in un unico applicativo web. L’applicativo permette di inserire una richiesta, firmarla digitalmente, eseguire i pagamenti on-line con la carta di credito e di protocollare automaticamente le istanze e le autorizzazioni, riducendo i passaggi eseguiti manualmente. L’iter tradizionale risultava particolarmente complesso poiché ad ogni richiesta di autorizzazione l’ente doveva eseguire e frammentare tutti i passaggi.

L’obiettivo raggiunto è quello di snellire le procedure per gli utenti e per gli enti: infatti il programma permette di collegare gli enti che partecipano alla redazione dell’autorizzazione, rilasciando il necessario Nulla Osta. L’azienda può inserire una richiesta e i gestori coinvolti rispondono con eventuali prescrizioni all’interno di un sistema unico (front office e back office) dove sono già gestite tutte le fasi del procedimento (protocollazione informatica, firma digitale, pubblicazione, pagamenti, solleciti, tracking ecc.). L’utente, tramite semplice collegamento, può visionare lo stato della sua pratica. Grazie all’uso del bollo virtuale è possibile eliminare la marca da bollo cartacea, sui vari documenti. E’ anche possibile calcolare automaticamente, con una mappa interattiva, il percorso dei transiti. Dopo una messa a punto formativa per gli uffici e gli operatori, con la messa on line del programma a partire dal 25 ottobre raggiungibile dal sito della Provincia di Pisa,  le aziende di trasporti potranno presentare le domanda on line e questo rappresenta una grossa semplificazione fin da subito. In una seconda fare il sistema potrà essere implementato in modo che i Comuni, previa formazione degli operatori e registrazione, potranno rilasciare i nulla osta direttamente on line.