Calcinaia: domani l’inaugurazione del presepe nella Chiesa di San Michele

Sarà inaugurato Domenica 16 Dicembre, alle ore 11.00, dopo la S. Messa, il presepe organizzato nella Chiesa di san Michele (più nota come Chiesa della Compagnia) di Calcinaia da un gruppo di eccezionali volontari che ha lavorato nottetempo per ultimare questa opera di ingegno, passione e tecnologia.

Non a caso da quest’anno questa rappresentazione calcinaiola della natività diventa Magione di Terre di Presepi .

In pratica l’opera gelosamente custodita nella Chiesa di San Michele in via XX Settembre a Calcinaia è stata inserita nell’itinerario dei più bei presepi artistici della Toscana e i pellegrini che verranno ad ammirarla potranno ricevere il timbro sulla loro tessera.

A meravigliare per quanto concerne il presepe calcinaiolo è soprattutto l’automazione e la tecnologia della rappresentazione ideata dai volontari che non si sono limitati a raffigurare la nascita di Gesù, ma grazie ad una perfetta commistione tra “effetti speciali” e contributi audio scovati nei più celebri film della storia di Cristo, ne hanno in pochi minuti tratteggiato tutta la vita dall’annunciazione a Maria, all’arrivo a Betlemme, dall’accettazione all’Orto degli Olivi, all’ultima cena, fino alla passione sulla croce, dalla resurrezione alla discesa dello spirito Santo sugli Apostoli, per concludere con l’Eucarestia e la Pasqua.

Tante le novità, tanti i giochi di luce, gli eventi atmosferici, le musiche e i dialoghi che rendono sempre più affascinante un’opera che vale la pena di essere vista e rivista.

Del resto le occasioni non mancheranno, considerato che il Presepe potrà essere visitato, ad ingresso libero, fino a Domenica 13 Gennaio, secondo i seguenti orari:

FESTIVI Dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 20.00

PREFESTIVI Dalle ore 17.00 alle ore 20.00

Sarà inoltre possibile, per chi lo desidera, prenotare visite organizzate anche fuori dall’orario di apertura. Per informazioni e prenotazioni è sufficiente contattare il numero 333 5791517 (Alessio).

i Nostri Articoli