Come di consueto alla vigilia della sfida di campionato di domani pomeriggio che alle ore 14.30 vedrà i neroazzurri impegnati sul campo dell’Alessandria per la sfida contro la Juventus U23 valida per la 15^ giornata del campionato, ha parlato in conferenza stampa Mister Luca D’Angelo che ha anticipato i suoi pensieri e le tematiche principali che vedranno protagonista il Pisa in questa partita. Ecco di seguito le sue dichiarazioni:

Domani sarà un’altra gara particolare in cui dovremo cambiare questa tendenza dei risultati negativi e tornare a portare a casa il risultato, credo che sia subentrato un po’ di timore ultimamente soprattutto nelle partite casalinghe in cui meritavamo di vincere ma dove non è arrivata la vittoria e questo ha portato nella testa dei ragazzi un po’ di scoraggiamento. Secondo me comunque se entreremo in campo come a Novara potremo veramente vincere molte partite.”

Ultimamente abbiamo aumentato la proiezione offensiva con i tiri da fuori dove siamo anche sfortunati con i pali o le traverse, per quanto riguarda Lisi è un giocatore che può e deve segnare di più e trovarsi nel posto giusto come in Coppa Italia Mercoledì. Il mio pensiero sulle squadre B è che sono state fatte in maniera troppo frettolosa, l’obiettivo era quello di portare i giovani italiani a mettersi in mostra ma ad esempio la Juve ha vari stranieri titolari quindi mi sembra che tutto questo sia stato un po’ azzardato. Capisco la tifoseria che non verrà perchè comprendo che ad una squadra storica come il Pisa faccia male giocare contro queste squadre B quando ha giocato nel passato con la squadra vera della Juventus, mi dispiace solamente non avere il loro supporto al nostro fianco”.

E poi prosegue– “Noi non è che siamo tanto più “anziani” ed esperti di loro perchè anche la Juve ha 2/3 giocatori esperti, sicuramente noi in generale soprattutto in attacco possiamo far valere la nostra maggiore esperienza ma sicuramente non sarà una gara facile perchè loro, vista anche l’età come detto, giocano spensierati mentre noi dobbiamo assolutamente tornare a vincere. Noi abbiamo tanti giovani che possono solamente migliorare, penso ad esempio a Brignani, il cui valore non si discute nonostante qualche errore in questo periodo. Solamente cadendo si può imparare a rialzarsi.”

In questi giorni abbiamo lavorato molto sulla testa anche se personalmente a me piace lavorare più sulla pratica del campo, abbiamo provato vari modi per far sì che questi errori non si ripetano. Gli errori comunque vanno messi in conto perchè possono capitare, la bravura è far sì che il periodo negativo duri il meno possibile. Il bello del calcio è che ogni Domenica puoi far ricredere chi ti sta criticando, noi dobbiamo soltanto credere in noi stessi. Per noi giocare così spesso è perfetto perchè più giochiamo più miglioriamo, io benedico che si giochi così tanto ora perchè possiamo solamente crescere. Domani deve essere la partita dello slancio per ripartire a tutta benzina in questo periodo.”