Si allargano le possibilità di socializzazione della fase 2 in Toscana
grazie all’ordinanza numero 69 firmata oggi dal presidente della Regione
Enrico Rossi. Dal ritorno degli sport di contatto, come il calcetto, alla
gestione spettacoli al chiuso, dallo svolgimento delle processioni
religiose a quello dei cortei storici, dal ritorno dei balli di coppia a
quello dei giochi di carte l’ordinanza contiene un fitto pacchetto di
disposizioni che stabiliscono le condizioni per far riprendere tante ed
eterogenee situazioni di relazione.

“L’evoluzione del quadro epidemiologico in Toscana anche a seguito di
numerose attività che sono ripartite – ha sottolineato l’assessore
regionale alla presidenza Vittorio Bugli – ci consente di allargare le
opportunità al punto che nella nostra regione; per esempio, tornano gli
sport di contatto, come il calcetto, la possibilità del ballo di coppia
tra congiunti, il gioco delle carte, la lettura dei quotidiani nei luoghi
pubblici, la sauna, allargamento del numero di spettatori per gli
spettacoli, lo svolgimento di processioni. Naturalmente a ognuna di queste
riaperture corrisponde un quadro di prescrizioni necessario per svolgere le
attività in sicurezza per la prevenzione e riduzione del rischio di
contagio”.

In virtù di questo mutato quadro nel cammino della fase 2 di gestione
dell’emergenza Covid-19. l’ordinanza numero 69 allarga le possibilità di
fruizione di spettacoli e manifestazioni popolari, permette la riapertura
di strutture di valenza turistica, sportiva e ricreativa (come le saune ),
rende di nuovo possibili attività di socializzazione come il ballo di
coppia (ma solo tra congiunti) o di carattere ludico (il gioco delle
carte), offre di nuovo la possibilità di consultare giornali e riviste nei
pubblici esercizi.

Ma vediamo nel dettaglio le novità previste:

Sport di contatto

A decorrere da domani, 3 luglio, è consentita la ripresa degli sport di
contatto, come il calcetto, sul territorio regionale nel rispetto delle
indicazioni tecniche operative definite dalle linee guida elaborate su
questa materia.

Cinema all’aperto e spettacoli dal vivo

A decorrere da oggi, 2 luglio, negli spettacoli dal vivo all’aperto e nei
cinema all’aperto agli spettatori è consentito non utilizzare la
mascherina che dovrà essere indossata solo qualora non sia possibile
mantenere il distanziamento interpersonale;

Spettacoli in luoghi chiusi

A partire da oggi il limite massimo di 200 spettatori per spettacoli in
luoghi chiusi, per ogni singola sala, può essere superato fino al
raggiungimento di un numero massimo di spettatori pari ad un terzo della
capienza complessiva qualora sia assicurato il rispetto della distanza
interpersonale tra gli spettatori. Dovrà essere evitata ogni forma
assembramento sia all’interno che all’esterno dei locali;

Ballo

E’ consentito da oggi in tutti gli spazi all’aperto (discoteche e locali
assimilabili destinati all’intrattenimento, sagre, feste paesane, balere e
stabilimenti balneari) il ballo di coppia, senza distanziamento, solamente
tra congiunti.

Saune aperte al pubblico

E’ consentita l’apertura al pubblico delle saune in qualsiasi struttura,
con caldo e secco e temperatura regolata in modo da essere sempre compresa
tra gli 80° ed i 90°.

Processioni religiose e manifestazioni con spostamento

E’ consentito lo svolgimento delle processioni religiose e delle
manifestazioni che comportano uno spostamento dell’evento quali cortei
rievocativi e tradizionali, con obbligo per i partecipanti e gli spettatori
di rispettare il distanziamento interpersonale e di utilizzo delle
mascherine protettive in caso di impossibilità di mantenimento costante di
tale distanziamento. Gli organizzatori adottano un’idonea informazione
sugli obblighi di distanziamento e di utilizzo delle misure di protezione
personale e la correlata vigilanza.

Consultazione di giornali e riviste

E’ di nuovo consentita la messa a disposizione di giornali, riviste,
depliants illustrativi o altro materiale cartaceo per la lettura o
consultazione pubblica da parte dei clienti, all’interno di pubblici
esercizi (bar, pizzerie, ristoranti, esercizi commerciali, etc.), degli
studi professionali, delle attività di parrucchieri, tatuatori ed
estetisti, degli stabilimenti balneari e in generale in tutte le attività
aperte al pubblico o che prevedano la fruizione da parte di clienti
purché, sia indossata la mascherina e prima e dopo il loro utilizzo, sia
effettuata una minuziosa pulizia delle mani con acqua e sapone o con il gel
igienizzante, da posizionarsi nelle vicinanze;

Utilizzo delle carte da gioco

E’ consentito l’utilizzo di carte da gioco, purché sia indossata la
mascherina e sia effettuata una minuziosa igienizzazione delle mani con il
gel igienizzante, da posizionarsi nelle vicinanze dei giocatori, prima
durante e dopo lo svolgimento del gioco; è consigliata inoltre una
frequente sostituzione dei mazzi di carte usati con nuovi mazzi.

Impianti a fune di risalita ad uso turistico, sportivo e ricreativo

Gli impianti a fune erano già stati riaperti, ma in virtù di questa
ordinanza è ora possibile utilizzarli derogando al distanziamento
interpersonale.

Concorsi pubblici

Anche in questo caso i concorsi erano già stati riaperti, e la novità
invece nel varo delle linee guida sulle procedure anticontagio.