Si scrive LISA, si legge Lavoro, Inclusione, Sviluppo, Autonomia. È il progetto della Croce Rossa Italiana per favorire l’inclusione sociale e lavorativa delle persone in condizione di svantaggio e vulnerabilità. 

Ultimata la fase di start-up, in queste settimane il progetto sta entrando nel vivo e sabato 19 e domenica 20 giugno (dalle ore 9:30) è in programma, nella sede del Comitato CRI di Pisa, il corso Formazione professionale come trainer delle autonomie individuali”, riservato a otto persone provenienti da Toscana, Umbria e Liguria.

Il corso fornirà a persone che vivono una condizione di fragilità quegli strumenti necessari per diventare “trainer delle autonomie individuali” ed essere dunque in grado di affiancare soggetti che vivono situazioni di disagio nei loro percorsi di potenziamento del benessere e dell’autonomia ed intraprendere, al contempo, un proprio percorso di reinserimento lavorativo.

IL CONTESTO

L’emergenza Covid ha delineato, in questi mesi, uno scenario critico non solo dal punto di vista sanitario, ma anche economico e sociale. La pandemia ha scavato un solco profondo, con significative ricadute per quelle fasce della popolazione che già vivevano in condizioni di bisogno, povertà o isolamento. Ad esse si sono aggiunti altri milioni di persone che stanno affrontando all’improvviso incertezze e difficoltà gravi e inaspettate. 

Il progetto LISA coglie questo problema, lo comprende e prova a dare una risposta intelligente e fattiva, rimettendo al centro la persona, con le sue capacità, i suoi desideri, le sue ambizioni. Finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il progetto promuove lo sviluppo della persona, sostiene le proprie abilità e ne accresce il potenziale in un’ottica di contrasto all’esclusione sociale.

Le attività si sviluppano su tutto il territorio nazionale, grazie alla presenza di oltre 800 volontari formati e al supporto di 21 Comitati territoriali di Croce Rossa Italiana, veri e propri Presidi delle attività di accesso al lavoro che portano avanti interventi strutturati di inclusione lavorativa, garantendo un percorso di inserimento integrato agli utenti.