Nell’ambito del contrasto alle violazioni della normativa valutaria, i funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM) di Pisa, in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale dell’Aeroporto “G. Galilei” di Pisa, in collaborazione con il gruppo della Guardia di Finanza di Pisa, hanno rinvenuto denaro contante non dichiarato per un valore complessivo di 36.500 euro.

Il denaro è stato rinvenuto nel bagaglio a mano, occultato tra gli effetti personali di un cittadino russo con residenza in Estonia in partenza per la Polonia. Il passeggero non si è avvalso del pagamento dell’oblazione immediata previsto dall’art. 7 comma 1 del D.Lgs n. 195/2008 e ss.mm., e, quindi gli accertatori hanno provveduto al sequestro per un controvalore pari a 13.275 euro.