Una vera e propria rivoluzione che riguarderà un intero territorio e che interessa da vicino aziende e professionisti che avranno tra le mani un unico strumento comune a tutti e sette i Comuni dell’Unione Valdera.

Ci riferiamo al Piano di Azione Energetica (PAE), un piano che individua una strategia di azione locale condivisa rispetto al quadro ambientale che si configura per il territorio della Valdera. Mercoledì 19 Settembre alle ore 17.30 presso la Sala Consiliare dell’Unione Valdera si parlerà quindi concretamente di azioni volte a soddisfare il fabbisogno energetico di questa vasta area, con la seria prospettiva di incrementare energia da fonti rinnovabili da un lato e con il preciso impegno di ridurre le emissioni i consumi energetici dall’altro.

Il ruolo delle amministrazioni è appunto quello di guardare al futuro, cogliere le sfide che si presentano, sfruttare le nuove tecnologie per aumentare l’efficienza energetica, favorire l’informazione e l’educazione ai temi ambientali, ed infine predisporre norme semplici che agevolino cittadini e imprese ad avvalersi di queste nuove opportunità.

L’Unione Valdera, ancora una volta ha dimostrato di essere molto avanti rispetto agli altri e Mercoledì 19 Settembre presenterà a tutti gli interessati il suo PAE, Piano di Azione Energetico, un piano compatibile con lo sviluppo  sostenibile del territorio e allineato con gli obbiettivi di politica energetica nazionale e regionale tracciati dalla road map dell’Unione Europea.

All’incontro in cui saranno illustrati i risultati del PAE e gli scenari futuri saranno presenti Arianna Cecchini (nella foto in copertina), Sindaco delegato alle Politiche Ambientali dell’Unione e l’Ing. Paolo Alderigi del Polo Tecnologico di Navacchio.