Pecciolese: un punto e la maledizione dal dischetto

Pareggio a reti bianche per la Pecciolese contro l’Armando Picchi. La formazione di Mister Cerasa non va oltre lo zero a zero nel match contro la formazione di Mister Nicola Sena e continua a navigare nella aprte alta della classifica, a cinque lunghezze dalla capolista (ad oggi il Cascina, vittoriosa contro il Fratres Perignano).

La formazione nerazzurra, esce dal Pagni di Peccioli con un punto che di certo non soddisfa la truppa presieduta da Lenzi. Una prestazione in ombra per i ragazzi diretti da Cerasa, che solo in qualche sporadica occasione riescono a mettere in difficoltà l’estremo difesnore livornese Figaro.

Nella prima frazione di gioco, la Pecciolese, grazie al fallo subito da Carlucci, rimedia un calcio di rigore. Ma la maledizione dal dischetto perseguita i nerazzurri, e per la terza settimana consecutiva non riescono a finalizzare dagli undici metri. Questa volta, dopo la traversa di Fiorentini contro il Pieve Fosciana e dopo il lancio altissimo sopra la traversa di Sireno a Galluzzo, è Petracci (in foto) a sbagliare, calciando la sfera tra le mani appunto del portiere in casacca amaranto.

“Facciamo del buon gioco, ma nella metà campo avversaria non riusciamo ad essere incisivi come vorremo. In più non riusciamo a sfruttare gli episodi che si propongono a nostro favore. C’è da lavorare, da subito per la trasferta di Gambassi, per vincere e tornare lassù, dove dobbiamo stare” queste le dichiarazioni di Alessandro Guiggi al termine della gara.

Domenica prossima, trasferta difficile a Gambassi per la Pecciolese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i Nostri Articoli