Continua a volare il Pontedera, superata anche la Pistoiese 2-1

Continua a volare il Pontedera, fa suo il monday night superando la Pistoiese per 2-1 al termine di una partita combattuta ed equilibrata, caratterizzata da un alto livello di intensità e conquista la terza vittoria consecutiva – la quinta in nove partite- istallandosi al terzo posto in coabitazione con l’Alessandria. Squadra senza dubbio in salute quella di Ivan Maraia, che ha palesato compattezza ordine tattico unito alla capacità di esprimere trame di gioco apprezzabile, soprattutto quella personalità necessaria dopo il nuovo vantaggio firmato da Bruzzo per far girare la palla allentando la pressione avvesaria, sfiorando anche la terza rete.

LA PARTITA- Squadre in campo con moduli di gioco prevalentemente speculari, entrambi affidandosi al 3-5-2. Come preventivato i granata oltre a Caponi devono fare a meno di Tommasini e Piana mentre Serena si accomoda in panchina. Maraia rispetto alla vigilia schiera Benassai a fianco di Risaliti e Cicagna alzando Ropolo a sinistra per limitare Ferrarini con lo spostamento di Mannini sulla corsia opposta. Cambia qualcosa anche Pancaro, inserendo Vitiello e Bortoletti in mediana con Valiani spedito in avanti al fianco di Gucci. L’inizio della gara è vibrante: al 5′ Semprini obbliga Pisseri alla deviazione d’istinto risponde poco dopo Valiani: il suo colpo di testa sotto misura viene respinto da Mazzini. Non ci sono pause: al 17′ il vantaggio del Pontedera, sponda di Ropolo a cercare la deviazione di Semprini che trova la deviazione decisiva di Camilleri. Passano novanta secondi e arriva il pareggio della Pistoiese, Ropolo in ritardo interviene fallosamente su Gucci. Dagli undici metri Valiani colpisce il palo, si avventa Vitiello per il tap-in vincente. La gara si mantiene vibrante e divertente con ribaltamenti da una parte e dall’altra: al 44′ ospiti pericolosi con Gucci su cross di Ferrarini, l’attaccante ex Pro Patria schiaccia troppo di testa con palla alta sopra la traversa.

LA RIPRESA- L’equilibrio rimane fino al 55′ quando De Cenco pesca con il contagiri l’inserimento di Bruzzo, entra in area e con freddezza batte Pisseri in uscita. Stavolta i granata gestiscono il nuovo vantaggio attraverso il possesso palla, concedendo agli avversari solo qualche cross nell’area avversaria. E’ il Pontedera ad andare vicino alla terza rete con Bernardini in due circostanze: nella prima obbliga il portiere ospite e successivamente servito da Semprini calcia incredibilmente a lato. Nel finale Vitiello e Camilleri hanno la possibilità di pareggiare su piazzati di Falcone, ma in entrambe le situazioni non viene inquadrata la porta di Mazzini.

PONTEDERA-PISTOIESE 2-1

PONTEDERA (3-5-2): Mazzini; Cigagna, Risaliti, Benassai; Mannini, Barba (88′ Giuliani), Calcagni, Bruzzo (72′ Bernardini), Ropolo (84′ Pavan); De Cenco, Semprini. A disp: Sarri, Bianchi, Salvi,  Bardini, Serena, Negro, Balloni, Danieli, Fiscella. All. Maraia.

PISTOIESE (3-5-1-1): Pisseri; Capellini (72′ Bordin), Camilleri, Terigi; Ferrarini (77′ Morachioli), Spinozzi (77′ Cappelluzzo), Vitiello, Bortoletti (63′  Cerretelli), Llamas (63′ Falcone); Valiani; Gucci. A disp: Salvalaggio, Mazzarani, Tartaglione, Sonnini, Viti, Tempesti, Luka. All. Pancaro.

ARBITRO: Di Graci di Como.

MARCATORI: pt 16′ aut. Camilleri, 18′ Vitiello; st 11′ Bruzzo

NOTE: spettatori 1100 circa; ammoniti Vitiello, Ferrarini, Llamas, Risaliti, Valiani, De Cenco, Terigi, Cerretelli; angoli 4-0.

i Nostri Articoli