“Con gli educatori al Parco”: dal 3 agosto parte l’animazione per bambini nel verde

Giochi, letture ad alta voce, burattini e racconti nei parchi di Castelfranco e Orentano.

Dal 3 agosto al 24 settembre tante attività per i bambini dai 3 agli 11 anni.

Partecipazione libera e gratuita.

Caccia al tesoro, nascondino e strega comanda colore. Letture ad alta voce, racconti animati, burattini e percorsi a tempo con tante attività diverse.

Stanno per partire i pomeriggi animati dell’iniziativa “Con gli educatori al parco”, promossa dal Comune di Castelfranco di Sotto e realizzata dalla cooperativa sociale Arnèra grazie al contributo statale finanziato ad iniziative che potenzino centri estivi diurni, servizi socioeducativi territoriali e centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività di bambini e bambine, da giugno a settembre 2020.

Le attività, dedicate ai bambini dai 3 agli 11 anni e totalmente gratuite, inizieranno da lunedì 3 agosto fino a venerdì 7 agosto e, dopo l’interruzione delle due settimane centrali del mese, ricominceranno da lunedì 24 agosto a venerdì 24 settembre 2020. Gli incontri si svolgeranno dal lunedì al venerdì dalle ore 16:30 alle 19:30 sia a Castelfranco nel Parco Galilei (lunedì, martedì, giovedì e venerdì) che a Orentano (il mercoledì), nel giardino intorno alla palazzina comunale.

Le attività svolte saranno prevalentemente ludico animative e hanno l’obiettivo di favorire lo sviluppo di una cultura “civica” e della cittadinanza attiva, promuovere la relazione educativa, caratterizzata dall’ascolto, dall’autorevolezza, dal confronto e dall’accompagnamento, che diventa strumento pedagogico, promuovere il diritto al gioco e al tempo libero e l’apprendimento delle regole necessarie alla prevenzione del Covid-19.

Verrà valorizzata la promozione della lettura attraverso modalità diverse: letture ad alta voce, drammatizzazione con burattini e racconto di storie con kamishibai.

Non occorre prenotazione. La partecipazione è libera e gratuita.

I bambini dovranno essere accompagnati dai genitori, non è previsto un servizio di affido.

Durante le attività saranno rispettate le vigenti misure precauzionali di contenimento del virus Covid-19, con il mantenimento del distanziamento e l’igienizzazione delle mani.

i Nostri Articoli