Sono stati oggetto di un lavoro di riqualificazione accurato e attento, e adesso finalmente sono fruibili dalla cittadinanza. Una zona nevralgica della vita notturna di Pisa, spesso indicata fra le più sporche, adesso finalmente è stata dotata di ben cinque bagni pubblici. Piazza Sant’Omobono, adiacente alla centralissima Piazza delle Vettovaglie, accoglie così due strutture a ingresso libero e tre, di cui una per disabili, controllate, con la presenza di un custode.

La gestione è stata affidata dal Comune ad Avr che garantisce l’apertura tutti i giorni dalle 12.30 alle 24. Dopo le 24 rimangono aperti i due bagni esterni alla struttura a ingresso libero. La struttura è dotata, oltre che di servizio di vigilanza e pulizia, di aria condizionata, wifi e di un fasciatoio nell’antibagno. La parte esterna della struttura che ospita i bagni è decorata con due opere di street art. Un’installazione intitolata ‘Ombre della piazza’, dell’artista Ettore Continua, che è stata creata applicando sui muri sagome umane in pvc adesivo, descrive un possibile momento della vita quotidiana in piazza; la seconda dal titolo ‘Angeli del bello’, dipinta dagli studenti del Liceo Artistico Russoli di Pisa, con la supervisione del professor Fabio Leonardi, riproduce la figura di un angelo, colorata e suggestiva tra le ombre, a simboleggiare che nella bellezza dell’arte è riposta la speranza di una nuova riqualificazione.

Fonte foto: Pisa Today