E’ l’ultima notizia rilanciata su molti canali ufficiale di informazione sportiva che si occupano della Serie C. E’ ormai cosa nota che il Pisa, nella persona di Roberto Gemmi, sta cercando di piazzare Umberto Eusepi e liberare così una casella del reparto offensivo. L’operazione, se portata a termine con successo, consentirebbe di centrare un duplice obiettivo: diminuire sensibilmente il monte ingaggi – visto il robusto stipendio che il centravanti percepisce – e poter lavorare in entrata su un profilo in grado di sposarsi alla perfezione, tecnicamente e umanamente, con Davide Moscardelli. Mister D’Angelo vorrebbe una coppia offensiva forte sia fisicamente che tatticamente, ma Eusepi non rientra nei suoi piani principali.

Ecco perché Gemmi è da giorni al lavoro per capire quali possibilità esistono realmente per cedere l’ex Perugia. Si sono fatti i nomi di Catania e Vicenza Virtus: entrambi i club hanno chiesto informazioni sia al Ds nerazzurro che al procuratore del giocatore, ma non sono andati molto più lontano. Lo scoglio principale, inutile negarlo, è l’ingaggio del numero 23 nerazzurro: un’enormità per qualsiasi società di Serie C. Nelle ultime ore però ha preso quota un’ipotesi che potrebbe rivelarsi essere quella vincente. La Ternana vuole assicurarsi un attaccante esperto della C ed in grado, qualora andasse in porto la vicenda del ripescaggio in B, di disputare da titolare anche il torneo cadetto. La società delle “Fere” pare aver individuato in Eusepi uno dei profili migliori, ed ha avviato i contatti con la società di via Battisti.

Sul piatto il club umbro ha messo una pedina di scambio che sarebbe molto gradita ai nerazzurri, sia per il ruolo che per il profilo personale del giocatore. Stiamo parlando di Andrea Signorini, pisano doc e di professione difensore centrale, come il compianto padre. Nato nel 1990 a Genova, dopo aver percorso l’intera trafila nelle giovanili del Genoa, ha iniziato la carriera professionistica con la maglia dell’Alessandria nel 2009. Dal 2010 al 2014 è stato nel Benevento, di cui è diventato anche capitano, per poi trasferirsi prima a Cittadella e poi a Rimini. Due anni fa l’esperienza nell’Unicusano Fondi, e nello scorso campionato 23 gettoni con la Ternana in Serie B. Il 28enne originario di Ghezzano non ha mai fatto mistero di ambire, un giorno, a vestire la maglia della squadra della sua città. Potrebbe essere arrivato quel momento, se le due società decideranno che lo scambio è utile per entrambe. Di sicuro c’è che il Pisa è alla ricerca di almeno un paio di difensori centrali affidabili ed esperti della categoria, under 30, abili a giocare nello schieramento a 3.

Andrea Signorini rispetta in pieno questo identikit, e nei prossimi giorni l’affare potrebbe subire una forte accelerazione verso la chiusura.

Fonte foto: Gazzetta.it