In attesa di ricevere notizie ufficiali sulla raccolta dell’ultimo evento organizzato dal progetto “Insieme per Christian” dove da sempre gli amici Giacomo Di Sacco e Fabio Grasci Puccini sono i coordinatori, possiamo comunque valutare molto positivamente questo secondo appuntamento di livello nazionale. Lunedì 6 agosto si è svolta un’intera giornata dedicata all’amicizia, aggregazione, sport, musica ma soprattutto beneficenza. Per la seconda volta consecutiva la Nazionale Italiana Calcio DJ è arrivata nella nostra provincia per scendere in campo insieme agli “Amici di Christian” per dar vita alla partita del cuore.

Riscaldamento, foto, musica, animazione non sono mancate a partire dalle ore 17 al campo sportivo di Calci. Alle ore 18 il fischio dell’arbitro ha dato il via a questo match che ha molto divertito i presenti; per dovere di cronaca ricordiamo terminato 5 a 3 a favore degli “Amici di Christian”. Ovvimente lo scopo era uno soltanto: raccogliere fondi per la ricerca e per il piccolo Christian questo bambino di Pontedera colpito da una malattia rarissima chiamata Cdkl5.

Tantissimi i dee jay presenti, molti di loro di fama internazionale, hanno vestito la maglia della Nazionale Italiana DJ mentre nella squadra degli “Amici di Christian” molti ex giocatori nerazzurri come Emiliano Niccolini, Gerry Cavallo, Paolo Andreotti ed Alessandro Baroni oltre a tantissimi altri personaggi del mondo dello sport e non solo! In formazione anche il Sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti che sia il pomeriggio che la sera ha fatto gli onori di casa essendo sempre presente e disponibile con tutti. In panchina, a guidare la squadra degli “Amici di Christian” l’ex nerazzurro e neo mister Andrea Lisuzzo. In campo sarebbe dovuto scendere anche Giovanni Corrado ma un infortunio lo ha obbligato a stare a bordo campo a seguire la partita insieme al padre Giuseppe.

Tra il primo ed il secondo tempo il momento più commovente. Arriva il piccolo Christian ed insieme ai suoi genitori raggiunge la panchina tra gli applausi ed occhi lucidi dei presenti. Anche Giuseppe Corrado, visibilmente commosso, dice “Come potevo non essere qui nell’intento di portare di persona solidarietà? Mi sarebbe piaciuto scendere in campo come ho fatto lo scorso anno a Fornacette ma questa volta la frattura delle costole mi crea dolore”.

Al termine della gara e delle premiazioni di rito, una cena conviviale al Pozzo di San Vito e poi tutti in piazza dove un intero paese si è strinto attorno al piccolo Christian ed ha ballato con i tanti dee jay che si sono ruotati in console fino a tarda notte.

Un doveroso ringraziamento a tutti coloro che hanno participato, sopratutto a chi ha contribuito alla raccolta ma grazie anche a coloro che da anni organizza eventi di questo genere e quindi grazieGiacomo Di Sacco e Fabio Grasci Puccini.