Al via il restauro di Torre Malanima in via Lante, antica strada del commercio vicarese, a Vicopisano da parte della Soprintendenza con un primo intervento di ripulitura.
Il sindaco Juri Taglioli commenta l’inizio dei lavori attraverso il sito del comune di Vicopisano: “Aspettavamo da tempo questo momento, siamo soddisfatti  perché la Torre, alta 16 metri e databile al XII-XIII secolo che prende il nome da una famiglia pisana con possedimenti a Vicopisano, è un ulteriore e importante passo avanti nell’ambito del generale recupero del centro storico, da parte del Borgo Murato e dell’Amministrazione. Ringrazio il Vicesindaco, che ha la delega al turismo, Matteo Ferrucci, perché ha profuso un grande impegno anche per raggiungere questo obiettivo, grazie a una serie nutrita di incontri con la Soprintendenza, in questi anni, e a una sua costante e viva attenzione nei confronti di questo nostro bene”.
Torre Malanima è costruita con tecnica mista verrucano-mattoni, segno evidente di una soprelevazione duecentesca di una torre più antica. L’edificio è caratterizzato da una facciata arricchita di piattabande, con un arco ribassato in mattoni decorati che raccorda i due pilastri. Al di sopra dell’arco si innalza una muratura continua di mattoni interrotta da due finestroni anch’essi culminanti in un arco di laterizio.
Il borgo di Vicopisano si fa sempre più bello, anche in attesa dell’evento in cui più si rispecchia, la Festa Medievale prevista sabato 1 e domenica 2 settembre, quando con un rapido ed emozionante viaggio nel tempo ogni visitatore e partecipante può tornare ai fasti e ai misteri dell’Età di Mezzo .