Vittoria importante con qualcosa da migliorare

Il Pisa inizia con una vittoria il proprio campionato, i nerazzurri infatti nella 1^ uscita stagionale sono riusciti a piegare il cuneo grazie alla rete siglata a metà ripresa da capitan Moscardelli. Una squadra dalle due facce quella di D’Angelo, nel primo tempo l’assetto tattico non aveva pagato, ma anzi il Pisa ha rischiato più volte di trovarsi in svantaggio senza riuscire praticamente mai a creare pericoli nella zona della porta piemontese.

Tra le note positive della prima frazione mettiamo sicuramente Gori che si è esaltato su una punizione e che, così come nella ripresa, è sembrato sempre sicuro sulle uscite e su qualsiasi intervento. Per il resto purtroppo note poco positive in tutti i reparti, con l’avanzamento di Birindelli che non ha pagato e con il centrocampo spesso troppo nascosto e troppo molle in fase difensiva, di questo ha sofferto sopratutto Zammarini, troppo nascosto tra le linee del Cuneo.

La ripresa invece ha dimostrato che la squadra c’è e che, se mentalmente in fiducia, può fare anche ottime cose. Sicuramente è un piacere aver riscoperto il significato di avere un attaccante di razza in squadra: Davide Moscardelli, a cui è bastato un mezzo pallone sporco per far esplodere l’Arena alla prima vera occasione. Nel finale solo un grande intervento del portiere del Cuneo e la traversa hanno negato il raddoppio al bomber in maglia numero 9.

Bene anche i subentrati che hanno dato l’apporto giusto e il fiato a tutti reparti, una cosa che invece è spesso mancata la scorsa stagione, forse anche per la troppa vastità di ruoli non così affermati come abbiamo quest’anno. Fatto sta che nelle prime partite stagionali la chiave sta nel portare a casa i 3 punti e il Pisa ci è riuscito, mentre la scorsa stagione la prima vittoria arrivò solamente alla 4^ giornata e forse quella di ieri sarebbe stata l’ennesima brutta figura all’Arena.