Tutto pronto per il nuovo anno educativo dei nidi d’infanzia del Comune di San Miniato. Da oggi, lunedì 9 settembre, i servizi riaprono le porte alla frequenza dei bambini e delle famiglie. Nell’anno 2018/2019 – informa attraverso un comunicato stampa il Comune di San Miniato – saranno accolti 204 bambini su 251 che hanno presentato domanda, un dato che conferma il costante interesse verso i servizi educativi della Città della Rocca. “La centralità dell’educazione dei cittadini più piccoli nel Comune di San Miniato è attestata anche dal livello di risorse pubbliche orientate proprio al sostegno della qualità dei nostri nidi – spiegano il sindaco Vittorio Gabbanini e l’assessore all’istruzione Chiara Rossi -. Le famiglie che frequentano pagano una retta di iscrizione che copre fra il 30 e il 40% al massimo dei costi effettivi (sulla base della loro situazione economica), il resto è interamente coperto con risorse pubbliche”.

Per i mesi che vanno da settembre a dicembre prossimi inoltre tutte le famiglie iscritte avranno una riduzione della retta a loro carico del 25% garantita dai fondi del Ministero dell’Istruzione.

“La qualità dei nostri servizi educativi è inoltre riconosciuta non solo dalla nostra comunità locale o a livello regionale e nazionale, ma anche da molti visitatori stranieri – proseguono i due amministratori –: nel corso dello scorso anno educativo i nostri nidi hanno visto la presenza di delegazioni in visita, dall’Irlanda, dal Giappone, da Singapore, dalla Spagna, dal Brasile, dall’Uganda, dagli Stati Uniti, Libano, Paesi Bassi e Canada, testimonianza della qualità e della grande importanza di questi servizi”.