Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato ufficiale delle brigate neroverdi, gruppo organizzato di tifosi del Tuttocuoio a due giorni dall’inizio del campionato, domenica ore 15 al “Leporaia” contro la Massese.  “Comunicato ufficiale B.N.V. Orgoglio Pontaegolese Alla vigilia dell’inizio della nuova stagione sportiva, che da 10 anni ci ha visto e ci vedrà al seguito della maglia nero verde, è nostra intenzione precisare e chiarire una volta per tutte, alcune cose che abbiamo letto in questi ultimi due mesi sui giornali e sui vari social che non ci tornano o che possono portare a fraintendimenti. 1) Il nostro sostegno alla squadra e quindi direttamente o indirettamente alla attuale società non è mai mancato e mai mancherà, anche nei momenti più difficili o nei momenti di contrasto che normalmente e ciclicamente durante una stagione calcistica possono accadere, il sostegno delle BNV non è venuto e non verrà meno. 2) Siamo stati presenti, dietro ai nostri vessilli, alla presentazione ufficiale, a tutte le amichevoli disputate e alle tre partite di Coppa Italia, cantando, sostenendo e ringraziando squadra e società per il lavoro fin qui svolto. Detto questo non capiamo perché ancora qualche giornale insinui che siamo in contestazione, quando non lo siamo mai stati se non per un massimo due partite dello scorso campionato e per motivi discussi e chiariti con chi di dovere. Forse ancora non è chiaro che noi parliamo attraverso comunicati ufficiali come questo, dove tutti possono leggere, e non per sentito dire. 3) Con la società abbiamo avuto un’importante chiarimento a metà luglio. Ad oggi, almeno da parte nostra, ma abbiamo ragione di pensare che anche da parte della società, i rapporti siano buoni e di collaborazione, tesi ad un unico obiettivo: ognuno nel suo ruolo deve fare il meglio per l’Ac Tuttocuoio 1957; gli ultras facciano gli ultras, i tifosi facciano i tifosi, la società continui con quello che sta facendo da un anno a questa parte, il territorio aiuti l’Ac Tuttocuoio 1957 e i calciatori/allenatori/staff tecnico pensino solo a fare il mestiere di calciatore/allenatore/staff tecnico. Alla squadra, seguita sempre in ogni allenamento e in ogni impegno, porgiamo ad ora i nostri ringraziamenti per come si sono duramente allenati. A tutti loro chiediamo sempre e comunque, nonostante il risultato del campo, di portare rispetto a chi rischia, viaggia km, spende soldi, torna a casa senza voce, rinuncia ad affetti e famiglie per sostenerli ed incitarli per 95 minuti ogni maledetta domenica; e quindi alla fine di ogni partita non dovranno mai far mancare il loro saluto ai tifosi e agli ultras, sia se dovessero ricevere in cambio applausi, sia se dovessero ricevere in cambio fischi. Vogliamo uomini prima che calciatori. Concludiamo augurando a tutti i giocatori, alla società, ai tifosi un buon campionato. Noi ci troverete su quei gradoni, a difesa degli amici, del gruppo, del paese, della maglia, dei giocatori, della società, a difesa dell’Ac Tuttocuoio 1957, da 10 anni come sempre, sempre uniti, fieri, mai domi….. fino alla fine forza Tuttocuoio.