Per riprendere la notizia in aggiornamento di cui avevamo parlato poche ora fa, citiamo quello che trapela dalle fonti di Sky Sport

“Nel pomeriggio è stato convocato un vertice dal neo presidente FIGC Gravina con gli avvocati della Federazione. I provvedimenti del Tar sono direttamente esecutivi, quindi la Serie B deve tornare al format originario a 22 squadre. 3 società devono essere ripescate, ma prima di tutto la FIGC deve decidere l’organo competente a decidere. Tre possibili strade:

  • Completare la procedura al Collegio di Garanzia del CONI
  • Un atto di autotutela della FIGC
  • Si torna di nuovo al TAR del Lazio

 

Intorno alle ore 16.20 il neo presidente della federcalcio Gabriele Gravina ha riunito d’urgenza nella sede di via Allegri il pool di avvocati della Figc. Allo studio dei legali e del numero 1 federale – già a suo tempo, quando era presidente della Lega Pro, contrario al blocco dei ripescaggi – la soluzione migliore per uscire dall’empasse che si e’ venuta a creare dopo la decisione di oggi del Tar secondo cui “deve essere riesaminata dagli organismi sportivi competenti la posizione del Novara Calcio, della Pro Vercelli 1892 e della Ternana accogliendo la “domanda di sospensione di tutti i provvedimenti impugnati, con conseguente obbligo, per le autorità competenti, di riesaminare gli stessi, sulla base della corretta applicazione del quadro normativo di riferimento”.