Il Rotary International celebra il prossimo 24 ottobre la sesta Giornata mondiale della Polio ed il trentesimo compleanno del progetto.

Il Distretto Rotary 2071, rappresentato da Antonio Trivella, partecipa all’iniziativa attraverso l’azione dei suoi 66 Clubs della Toscana. Anche i Rotary Clubs “Pisa”, “Galilei” e “Pacinotti”, “Cascina” ed il Rotaract di Pisa e di Cascina, con i loro presidenti rispettivamente Tommaso Strambi, Giuseppe Saggese, Renato Bandettini, Giuseppe Saccomanni, Gianluca Fornari e Leonardo Batini hanno dato la propria adesione a questa campagna di sensibilizzazione con una manifestazione pubblica a scopo divulgativo sul tema dell’eradicazione di questa malattia, in programma appunto mercoledì 24 ottobre, con il patrocinio del Comune di Pisa e la partnership della Misericordia di Navacchio con il Governatore Luigi Nannipieri.

L’obiettivo è quello di coinvolgere la cittadinanza su iniziative che riguardano l’impegno del Rotary nel territorio, ricordando che la Rotary Foundation in un secolo ha investito oltre tre miliardi di dollari in aiuti umanitari.

Oggi, siamo sempre più vicini ad eradicare la polio. Ha detto Bill Gates: “Senza il Rotary questa campagna non sarebbe arrivata da nessuna parte”.

Ancora una volta il Rotary è stato sfidato da Bill Gates: se raccoglieremo 50 milioni di dollari all’anno per tre anni la Fondazione Bill e Melinda Gates triplicherà la somma fino alla cifra complessiva di 450 milioni. Ma non basta, la cifra stimata per raggiungere, nel triennio, l’obiettivo di eradicazione della Polio dice di un fabbisogno di 1,2 miliardi di dollari!

Nel 1988 si registrarono nel mondo 350 mila casi di polio in 125 Paesi, lo scorso anno sono stati 37 in tre paesi (20 in Pakistan, 13 in Afghanistan e 4 in Nigeria) e, nei primi sei mesi del 2017, solo 11 in Pakistan e Afghanistan.

La nostra grande sfida per l’eradicazione della Polio ha già raggiunto questi risultati in quasi 30 anni: 10 milioni di casi evitati, 1.5 milioni di vite salvate, 2.5 miliardi di bambini immunizzati, quasi due terzi di sierotipi eliminati e la mobilizzazione di 20 milioni di volontari.

I risultati ottenuti vanno mantenuti con una stretta vigilanza.

Pertanto il Rotary rimarrà impegnato per assicurare ad ogni bambino una vita “polio-free”.

Il Sindaco Michele Conti: “L’impegno del Rotary Internationals nella meritoria battaglia anti-polio non conosce sosta ed ha già ottenuto degli eccellenti risultati. Da sindaco di Pisa mi congratulo con i Rotary Clubs “Pisa”, “Galilei”, “Pacinotti” e “Cascina”, Rotaract di Pisa e di Cascina per aver aderito all’iniziativa e per essere sempre in prima fila quando c’è da promuovere solidarietà e giuste cause. I rotariani sono donne e uomini, sono imprenditori e professionisti dediti con compassione e competenza a migliorare le comunità a livello locale e nel mondo, per questo credo rivestano un ruolo importante all’interno della società, anche qui a Pisa, dove spero continuino ad apportare il loro prezioso contributo”.