Gli ascianesi del Five to Five allungano la loro striscia positiva, vincono il big match della sesta giornata del campionato di C2 calcio a 5 e volano a sole tre lunghezze dalla vetta. E’ stato un week end ricco di soddisfazioni quello appena trascorso per la società presieduta da Giorgio Ciampi, titolare anche della panchina della prima squadra. Piacentini e compagni hanno liquidato con un bel 4-2 il Poggio a Caiano, autore come gli ascianesi di un buon avvio di stagione, e si sono issati a quota 11 punti in classifica, a sole tre lunghezze dal primo posto attualmente occupato da un’altra formazione della provincia pisana: la Trident Sport di Pontedera.

Il Five con questo successo porta a tre la serie di risultati utili consecutivi, con l’obiettivo di allungarla ulteriormente venerdì 2 novembre sul campo dell’Oltreserchio, compagine neopromossa in C2 ma già con un buon impianto di gioco e alcune individualità interessanti. I lucchesi hanno due punti in meno degli ascianesi, e con tutta probabilità si potrà assistere ad una gara spettacolare: Oltreserchio vanta infatti il miglior attacco del girone A (31 reti a referto), mentre il Five to Five ha la difesa bunker (14 reti incassate).

E’ stato un buon week end anche quello delle formazioni del settore giovanile del club ascianese, con l’Under 19 capace di centrare la terza vittoria consecutiva e piazzare la prima mini fuga della stagione. Il 4-0 interno rifilato a Firenze vale il primo posto in coabitazione con il Real Montecarlo: i ragazzi di mister Gabriele Rossi hanno già cinque lunghezze di vantaggio sulla terza in classifica, il Versilia, confermando così i pronostici di inizio stagione che indicavano nel Five to Five la squadra più accreditata per la vittoria finale. Le due selezioni Under 17 chiudono il turno di campionato con una vittoria ed una sconfitta. La selezione “A” cede di misura in casa contro il Futsal Pontedera (3-4) ma conserva la testa della classifica, mentre la selezione “B” si impone sul campo del San Giovanni (0-4) portandosi a quota 6 punti, ad una sola lunghezza dalla vetta. L’Under 15 infine incappa in una pesante sconfitta interna contro il fortissimo Siena Nord capolista. Per i ragazzi di mister Catania il percorso di crescita è molto lungo, ma i margini per dei miglioramenti sensibili non mancano, così come le potenzialità di un gruppo infarcito di 2005 e 2006 che spesso si trovano ad incrociare gli scarpini con ragazzi di uno o due anni più grandi.