Oggi, 3 novembre, una data scolpita molto bene nella mente dei tifosi nerazzurri. Esattamente il 3 novembre 1999 veniva a mancare all’affetto dei propri cari, ad un’intera città ma anche ad intera provincia il Presidentissimo.
Come oggi, 19 anni fa, si spense Romeo Anconetani, nato a Trieste il 27 ottobre 1922 padre/padrone nel corso degli anni ’80 del nostro amato Pisa.

Quante volte ci chiediamo “e se ci fosse stato Romeo?” oppure esclamato “se c’era Romeo…“. Vero, era tutto un altro calcio, il calcio che piaceva anche a noi…
Chissà come avrebbe reagito il Presidentissimo ad un campionato ridico come quello che stiamo appena vivendo, un campionato partito senza un regolamento e che nessuno ad oggi sa come si svilupperà e come andrà a finire. Play off, play out, quante promozioni e retrocessioni, quante e quali squadre parteciperanno fino alla fine, domande che chiunque si pone e ad oggi nessuno riesce a dare risposte.
Meglio non aggiungere altro sulla situazione del campionato targato 2018/2019 altrimenti, come direbbero i prof di italiano “sei andato fuori tema”!

Torniamo quindi e concludiamo con il ricordo di una grande persona che è riuscita a far innamorare persone (tra le quali colui che sta scrivendo!) della squadra della propria città grazie a come gestiva ogni minimo dettaglio.
Grazie Presidentissimo, anche se il calcio di oggi non è neppure un lontano parente da quello degli anni ’80, lotteremo ed ameremo sempre per i nostri colori come ci hai insegnato!
Ciao Romeo, non ti dimenticheremo mai.