Ci voleva una prestazione perfetta per fermare questa Virtus Entella, il Pontedera ci mette generosità, cuore e grande determinazione ma non basta: i liguri si impongono per 2-1 conquistando la quarta vittoria in altrettante partite. I granata accettano la superiorità avversaria, concedendo il possesso palla ai liguri coprendo le linee di passaggio avversarie non concedendo la profondità alla formazione di Boscaglia. In alcuni frangenti la truppa di Ivan Maraia si distende in avanti, faticando però a pungere.

CARTE MISCHIATE A CENTROCAMPO- Assente il solo Fontanesi, Maraia si affida al consueto 3-5-2 inserendo Vettori sul centro-destra con Borri e Ropolo a comporre il pacchetto arretrato. In mezzo al campo Caponi metronomo come suo solito con Calcagni e Bruzzo ai suoi lati, mentre Magrini e Mannini sono dirottati sulle fasce, Tommasini viene affiancato in avanti da La Vigna, mentre Pinzauti partono dalla panchina. Risponde la Virtus Entella con l’annunciato 4-3-1-2 nel quale Boscaglia si affida ad un corposo turn-over. Gli ospiti fanno vedere di che pasta sono fatti, schiacciando i granata nella propria metà campo, soprattutto con le scorribande Mota Carvalho sulla sinistra, il Pontedera tiene botta e lentamente esce dal guscio. La gara rimane piuttosto bloccata, e si registra solo un tiro di Currarino a lato al 24′.

RIPRESA VIVACE- La Virtus Entella da fuoco alle polveri e trova il vantaggio al 47′, Nizzetto scodella un pallone nell’area, palla che non viene toccata da nessuno e sorprende Biggeri, il quale respinge la sfera ma non riesce ad evitare la capitolazione. Reazione molto furiosa dei padroni di casa, complice l’ingresso di Pinzauti, il quale si mostra molto propositivo. Il pareggio lo procura e lo trasforma Caponi trasformando in maniera perfetta una punizione dai 20 metri con palla che supera la barriera colpisce la traversa e supera la linea. I granata potrebbero raddoppiare poco dopo, Pinzauti entra in area da posizione defilata, arma il destro disinnescato da Massolo. Gli ospiti riprendono la gara in mano e arriva il nuovo vantaggio al 68′ con il sinistro al fulmicotone di Belli che non lascia scampo a Biggeri. Ci provano nel finale i padroni di casa, ma la Virtus Entella mette a frutto la sua maggiore esperienza portando a casa la vittoria.

PONTEDERA- VIRTUS ENTELLA 1-2

PONTEDERA (3-5-1-1): Biggeri; Vettori, Borri, Ropolo; Magrini, Calcagni (86′ Raimo), Bruzzo (54′ Pinzauti), Caponi,   Mannini; Tommasini (80′ R. Benedetti), La Vigna (80′ Serena). A disp. Sarri, Marinca, Benassai, Giuliani, Benedetti A, Masetti, Marseglia, Prete. All. Maraia.

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2):  Massolo; Belli, Baroni, Pellizzer, Germoni; Icardi (56′ Eramo), Paolucci, Nizzetto; Currarino (77′ Ardizzone); Mota Carvalho (78′ Martinho), Caturano (63′ Diaw). A disp. Paroni, Cleur, Zigrossi, Crialese, Di Paola, Benedetti, Petrovic, Adorjan. All. Boscaglia.

ARBITRO: Kumara di Verona

RETI: 47′ Nizzetto, 58′ Caponi, 68′ Belli.

NOTE: al 89′ espulso Paolucci per somma di ammonizioni: Icardi, Martinho, Draw. Angoli 5-6. Rec. 0’+5′. Spettatori 600 circa.