Giovedì 29 novembre alle 21,00 presso la pieve di Calci, si terrà un concerto polifonico vocale di beneficienza, in favore delle famiglie più colpite dall’incendio dei monti pisani. Si esibirà il coro della Cappella musicale della Cattedrale di Pisa, diretto da Riccardo Donati (nella foto di cpopertina) e il programma sarà concentrato su sei momenti che richiamano la nascita, la vita, la morte e risurrezione di Gesù, con un particolare riferimento alla Madonna.

La polifonia si articola dal periodo rinascimentale con un particolare occhio rivolto al canto gregoriano, fino ai nostri giorni con brani di Palestrina, Clari Ingegneri, Kodaly Rachmaninoff, fino ad arrivare a Bruno Bettinelli, Morten Lauridsen e Riccardo Donati.

L’ingresso sarà libero e, chi vorrà, potrà lasciare un contributo che sarà devoluto alle famiglie più bisognose che hanno perso la casa e le loro cose più care nel terribile incendio.

Riccardo Donati è nato a Pisa nel 1965. Studia pianoforte e composizione e nel 1989 si diploma sotto la guida di Elisa Luzi in organo e composizione organistica con il massimo dei voti presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze. All’età di 13 anni è chiamato alla Cattedrale di Pisa come secondo organista; nel 1980 diviene primo organista. Segue corsi di musicologia liturgica e si perfeziona in direzione d’orchestra, organo e musica corale per divenire dal 1992 il Maestro di Cappella della Cattedrale di Pisa dove ogni domenica dirige i brani musicali durante le funzioni liturgiche. Esegue concerti in tutta Italia sia come organista solista sia come accompagnatore di gruppi da camera al cembalo e collabora con importanti enti musicali. Dal 2001 al 2009 ha partecipato alla Rassegna Internazionale di musica sacra Anima Mundi di Pisa e dal 2010 partecipa regolarmente, con la Cappella della Cattedrale, al Concerto di Natale. E’ membro della Commissione Diocesana di Musica Sacra.

Fondata ufficialmente nel 1556, la Cappella Musicale della Cattedrale di Pisa vanta origini ben più antiche, in quanto già nel XII secolo si ha notizia di un gruppo di “Canonici cantores” che, sotto la guida del “Magister scholarum”, rendeva solenni con il Canto Gregoriano le sacre celebrazioni in Duomo. La Cappella Musicale pisana ha mantenuto l’assetto tradizionale con sole voci virili fino al 1992 quando, nell’intento di rendere ancor più solenni le Liturgie in Cattedrale con l’esecuzione di musiche a voci miste, è stata affiancata ad essa una schola cantorum formata da voci femminili. Il repertorio della Cappella Musicale, formato esclusivamente da musica sacra e liturgica, spazia dal gregoriano alla musica contemporanea, con particolare attenzione alla polifonia rinascimentale e moderna.

Per informazioni: tel. 050 835040