In vista della sfida di domani in programma alle ore 14.30 all’Arena Garibaldi contro l’Olbia nella sfida valida per la 12^ giornata di campionato, ha parlato nella consueta conferenza stampa di presentazione alla partita il mister nerazzurro Luca D’Angelo. Queste le sue dichiarazioni durante la conferenza:

Siamo contenti di ritrovare casa nostra, ovvero l’Arena, dopo che il calendario ci aveva messo di fronte 5 trasferte nelle ultime 6 gare di cui le ultime quattro consecutive e non è mai facile stare per così tanto tempo a giocare in trasferta. Siamo come squadra e sono io personalmente molto felice di ritrovare i nostri tifosi e il nostro campo. Speriamo di risucire a fare un grande risultato, Moscardelli è disponibile e potrebbe scendere in campo a gara in corso, per il resto tutti a disposizione. Secondo me di queste quattro trasferte, tre le abbiamo interpretate bene mentre a Siena abbiamo sbagliato troppo anche se potevamo pareggiarla nel finale.”

Veniamo da una prestazione che ha ridato entusiasmo anche all’ambiente e di questo sono molto felice, secondo me la partita di Lucca alla fine non era nemmeno stata così diversa dall’inizio che avevamo avuto a Siena per esempio. La differenza è stata che abbiamo segnato in avvio mentre a Siena non siamo riusciti a concretizzare. Marconi è un ottimo giocatore che riesce a crearsi anche da solo delle occasioni importanti, Domenica ha fatto un gran gol che ha avuto un ottimo peso specifico. Magari ogni tanto preferirei anche qualche gol brutto (ride ndr) se servirà ancora per vincere.”

Sempre tornando sulla sfida di Lucca è indubbio che anche Gori stia crescendo e che in alcune occasioni ci ha salvato, sono molto contento per lui. Pensando invece alla sfida di domani sarà molto dura perchè l’Olbia ha dei giocatori interessanti e soprattutto arriva con le motivazioni del nuovo allenatore. Sbagliatissimo pensare che possa essere una partita semplice perchè non esistono in questo campionato.”

Iniziare bene la gara è importante, l’approccio dovrà essere buono e dobbiamo provare a sfruttare le occasioni avute subito ed eventuali errori che faranno. Ora rientrerà anche Liotti dalla squalifica ma non credo che lo inserirò a sinistra nel centrocampo perchè in quella posizione mi piace molto Lisi, che potrebbe giocare anche a destra sicuramente, ma personalmente per una questione tattica lo vedo meglio a sinistra anche se ogni tanto fa arrabbiare perchè sbaglia il cross o il passaggio però ho bisogno di lui in quel ruolo.”

A Lucca Di Quinzio ha fatto un ruolo differente facendolo bene ed in generale potrebbe essere una nuova soluzione anche perchè in passato ha giocato in quella posizione in altre squadre e può fare bene sia a centrocampo che più avanzato. In futuro quindi, oltre alla scorsa Domenica, non sarà impossibile rivederlo giocare dietro gli attaccanti.”