Nella settimana scorsa, dal 12 al 16 novembre, la Bottega di Geppetto è stata coinvolta, insieme anche all’Istituto degli Innocenti di Firenze, nella redazione di un report di valutazione del programma nazionale promosso e finanziato dal Dipartimento per i bambini e le politiche giovanili (Department of children and youth affair) del Governo irlandese per la formazione di coordinatori per l’inclusione.
Il programma- prosegue il comunicato stampa del Comune di San Miniato- avrà la durata di quattro anni ed ha visto l’avvio nell’anno 2016/17. Lo scopo ambizioso è quello di formare un educatore per l’inclusione nell’80% dei centri che ospitano bambini da 2 anni e 8 mesi a 5 anni e mezzo. Barbara Pagni, coordinatore scientifico del Centro Internazionale di ricerca e documentazione sull’infanzia “Gloria Tognetti”, ha partecipato, insieme ai colleghi dell’Istituto degli Innocenti di Firenze, al programma di lavoro definito dal team del programma LINC, che ha presentato le principali linee concettuali e di sviluppo del programma insieme ad incontri con la direzione, i tutor, gli studenti e le visite nei servizi in cui lavorano i coordinatori per l’inclusione formati negli anni scorsi. Un’importante occasione di scambio e confronto che avrà come esito la redazione di alcune sezioni del rapporto finale che sarà presentato al Dipartimento irlandese per promuovere eventuali sviluppi del programma LINC ed eventuali nuove azioni per qualificare i servizi educativi irlandesi.