Dopo la terza sconfitta consecutiva, sul campo del C.S. Lebowski domenica scorsa, per la Pecciolese di mister Cerasa prosegue il periodo negativo. Come dichiarato dal presidente Enrico Lenzi nel post-partita, la squadra aveva bisogno di nuovi innesti per poter scalare la classifica. Detto fatto. In casa nerazzurra le acque si sono mosse e non poco nelle ultime settimane. Dopo il primo acquisto della sessione invernale di calciomercato, quello del portiere ex Serie D piemontese Stefano Carli, già titolare nelle ultime di campionato, due graditi ritorni: quello del centrocampista Alessio Sireno dal Forcoli e dell’attaccante classe ’92 Lorenzo Fiorentini proveniente dal San Miniato. L’ex amaranto è stato uno dei protagonisti della corsa play off della scorsa stagione, mentre Fiorentini si era già messo in luce al “Pagni” nella s.s. 2014/15 con 19 gol complessivi, decidendo la finale play out contro il Castelbadie con una doppietta nei tempi supplementari. Non solo ritorni, ma anche benvenuti nella famiglia nerazzurra, che accoglie i nuovi arrivati entrambi classe ’92: Alessandro Remedi, attaccante ex Vorno con oltre cento presenze in Serie D, e Luigi Monopoli, di ruolo difensore dal Viareggio e con altri trascorsi importanti in Puglia (Bari, Bisceglie, Bitonto, Barletta, Trani). “Nonostante il non brillante inizio di stagione la società ha deciso di apportare degli importanti correttivi portando a Peccioli giocatori di assoluto valore. È necessario un repentino cambio di marcia e siamo convinti che nulla è ancora compromesso. Siamo fiduciosi che alla lunga il lavoro paghi le aspettative” queste le dichiarazioni del Direttore Sportivo Alessandro Donati alla vigilia della sfida con il Venturina.