Come in ogni vigilia di una partita ha parlato in conferenza stampa mister Luca D’Angelo che ha anticipato le tematiche e suoi pensieri sulla sfida che attende i nerazzurri, domani pomeriggio alle ore 16.30 all’Arena, contro la neo-promossa Albissola. Ecco di seguito le dichiarazioni rilasciate dal tecnico nerazzurro:

Non penso che si possa dire che a Carrara i ragazzi non si siano impegnati, nella mia carriera non ho mai visto un giocatore che non si impegna, possiamo dire che non l’abbiamo preparata bene e che di conseguenza non siamo entrati in campo bene. Non butto comunque tutto all’aria per un’unica partita perchè questa squadra sono convinto possa dare fastidio a tutte le avversarie come abbiamo dimostrato anche in altre partite toste.”

Io credo che dal punto di vista tattico la partita sia stata preparata in maniera sbagliata perchè avevo pensato alcune cose che poi in campo però non sono successe e quindi è stato tutto complicato, questa è la giustificazione che mi posso dare ma non voglio nemmeno immaginare che non si siano impegnati. Domani contro l’Albissola dovremo pensare esclusivamente a come giocheremo noi e sul come ripartire dopo una batosta come quella di Domenica scorsa.”

L’avversario di domani è insidioso, viene da un buon momento e tra le due squadre quelli che hanno di più da perdere siamo noi e dunque sarà l’ennesima partita arcigna. Dovremo essere bravi ad impostare una grande partita, per quanto riguarda la rosa dobbiamo solamente valutare De Vitis mentre per il resto tutto ok, anche Izzillo recuperato. Ci sono tante possibilità tattiche nella mia testa a partire dal 3-5-2 solito, tra i giocatori in campionato solo Maffei non è stato impiegato ma da ora potrebbe esserci spazio anche per lui.”

E poi conclude – “Poco da dire, i numeri parlano chiaro, facciamo troppa fatica a segnare e dovremo cercare di cambiare questa tendenza negativa. Non parlo di migliorare la squadra a Gennaio perchè io lavoro bene con i ragazzi che ho e che penso siano al livello della categoria. Io comunque mi occupo del campo e basta, sulla gestione della rosa dovete parlare con Corrado e Gemmi.”

Non sono per niente d’accordo che a Carrara o in altre sfide sia mancata la grinta, le critiche ci stanno ma non in maniera esagerata. In tanti anni che faccio calcio la grinta l’ho vista sempre e ovunque, giocare a pallone è un privilegio e i ragazzi erano parecchio scossi in questa settimana perchè sanno di non aver fatto al massimo il proprio lavoro ma penso che la grinta non sia mai mancata così come il rispetto per la maglia. Ci saranno tante partite in questo mese di Dicembre ma la squadra è pronta e saprà reggere le pressioni e tutte le sfide che ci saranno a partire da domani.”