Sarà inaugurato giovedi prossimo, 6 dicembre, alle 18, il defibrillatore della Biblioteca Gronchi di Pontedera.
La Biblioteca in pochi anni è diventata un luogo frequentatissimo, soprattutto da giovani universitari che trascorrono gran parte della propria giornata ai tavoli di studio. Ed è proprio in biblioteca che la famiglia di Riccardo Marcacci, il padre Maria e la madre, Maria Vita Salvioli, hanno voluto collocare un defibrillatore in ricordo del figlio Riccardo morto improvvisamente, nel fiore degli anni, in seguito a problemi cardiaci.
Il giovane Riccardo, che lavorava nel Bar di proprietà della famiglia, collocato sulla Tosco Romagnola, nella zona dei Villaggi, era noto in città come appassionato di calcio e tifoso della squadra cittadina. E’ deceduto improvvisamente all’inizio del mese di giugno di quest’anno.
La famiglia Marcacci, attraverso la collocazione del defibrillatore, ha compiuto un gesto di amore verso i tanti giovani che ogni giorno varcano la soglia della Biblioteca Gronchi.

L’Amministrazione comunale è grata per l’iniziativa della famiglia Marcacci e sarà presente alla cerimonia di inaugurazione con l’Assessore Liviana Canovai, con la responsabile del Servizio Istruzione e Cultura, Grazia Marchetti, oltre che con lo staff della Biblioteca.