Un Pontedera in forma psicofisica eccezionale riceve il Pro Piacenza, questo pomeriggio alle ore 18.30, nel primo di tre impegni in una settimana, che porterà al derby di domenica prossima contro il Pisa. I granata arrivano da tre vittorie nelle quattro partite (in trasferta contro Juventus under 23 e Cuneo), quattro punti ottenuti fra le mura amiche con Arzachena e Novara. Di fronte, però ci saranno gli emiliani che arrivano a questa partita in maniera completamente diversa: 1 punto nelle ultime 8 partite e problemi societari, nell’ultima settimana si è parlato molto della querelle inerente lo stadio “Garilli”, e la decisione di spostare la sede delle gare interne a Santarcangelo di Romagna. In più i rossoneri vengono dalla pesante sconfitta interna contro la Carrarese per 5-0.

L’entusiasmo quindi per i granata dovrà essere canalizzato in maniera corretta, perchè la gara odierna sarà tutt’altro che semplice, ci vorrà attenzione, concentrazione e determinazione altrimenti potrebbero esserci cattive sorprese. Questo campionato, che impone ritmi incalzanti per il ritardo con cui è iniziato non permette cali di tensione e ogni partita presenta un coefficiente alto di difficoltà. Assenti l’ormai lungodegente Fontanesi al quale si è aggiunto Alessio Benedetti, il quale si è fratturato il naso e sarà assente per qualche tempo. Consueto 3-5-2 per il Pontedera con l’inserimento di Vettori in difesa a fianco di Borri e Ropolo mentre a centrocampo non si escludono alcune novità, Visto che Maraia ci ha abituato a ruotare i ragazzi a propria disposizione prendendo in considerazione praticamente tutti.

Dirige il confronto il sig. Marco Rossetti di Ancona, coadiuvato da Antonio Marco Vitale e Fabrizio Aniello Ricciardi (anch’essi) della sezione di Ancona.

Le probabili formazioni

PONTEDERA (3-5-2): Biggeri, Borri, Vettori, Ropolo; Magrini, Calcagni, Caponi, Bruzzo, Mannini; Tommasini, Pinzauti. A disp. Sarri, Marinca, Giuliani, Benassai, Serena, La Vigna, R. Benedetti, Pandolfi, Prete. All. Maraia.

PRO PIACENZA (4-4-2): Bertozzi, Kalombo, Maldini, Polverini, Nava; Sicurella, Remedi, Ledesma, Sanseverino; Scardina, Milani. A disp.