Le telecamere installate sul territorio comunale di San Miniato continuano a fare il proprio dovere. Nel corso di un servizio di controllo, la Polizia Municipale della Città della Rocca ha infatti fermato una donna con l’assicurazione scaduta da oltre due anni (dall’aprile 2016), che stava circolando con la revisione scaduta sempre dal mese di aprile del 2016 e anche con la patente scaduta dal 2014. Per lei è immediatamente scattato il sequestro del mezzo, oltre ad una sanzione di 6.200 euro.
Sempre nella stessa giornata, ancora una volta grazie all’ausilio delle telecamere, un uomo è stato fermato perché non aveva rinnovato l’assicurazione dal giugno 2018; per lui è scattata immediatamente una sanzione di 849 euro, oltre al sequestro del veicolo.

Questi controlli sono stati effettuati con l’utilizzo delle telecamere di videosorveglianza installate sul territorio comunale e sulle auto della Polizia Municipale – spiega il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini -. Da quando sono state attivate, nel 2017, chiunque viene sorpreso a transitare sul nostro territorio senza essere in regola con assicurazione e revisione, viene fermato e sanzionato. Con questi apparecchi è sempre più difficile sfuggire ai controlli dei nostri agenti, anche grazie alle telecamere che sono a bordo delle auto della Polizia Municipale, questo vale sia per le infrazioni relative al codice della strada, sia per quelle che riguardano l’abbandono di rifiuti o il danneggiamento della segnaletica stradale – e conclude -. Per adesso sono attivi 26 occhi elettronici sparsi sul comune, con particolare attenzione alle vie di accesso, ma nel 2019 ne verranno installate delle altre”.