Sarà presentato venerdì 1° febbraio, alle 16,30, presso il Museo di Storia Naturale di Calci, l’Atlante degli uccelli nidificanti nell’area urbana di Pisa, ricerca coordinata dalla Lipu che ha studiato oltre 27 chilometri quadrati dell’area urbana e periurbana, impegnando, dal 2015 al 2018, ornitologi, birdwatchers e appassionati allo scopo di individuare le presenze di avifauna. Quattro anni di lavoro e 68 specie di uccelli nidificanti censite.
Grazie a questa iniziativa sono oggi disponibili le mappe aggiornate della distribuzione delle specie ed i trend delle popolazioni faunistiche, con l’obiettivo, tra gli altri, di delineare i piani di conservazione di quelle rare. Un lavoro che non illustra solo l’evoluzione dell’avifauna cittadina negli anni, ma che assume anche un valore più ampio proponendosi come modello per la comprensione delle dinamiche degli ecosistemi urbani.
L’atlante costituisce una base scientifica per gestire le problematiche causate dai piccioni e dai gabbiani reali e rappresenta un’occasione speciale per far conoscere la natura ai pisani, agli studenti ed ai turisti, guardando ai “servizi ecosistemici” delle aree verdi che, come noto, svolgono importanti funzioni per migliorare la vivibilità urbana.
L’avifauna funziona da “indicatore ambientale” e quindi è utile per orientare le scelte urbanistiche, permettendo ai cittadini di trarre beneficio dalla biodiversità ed agli insegnanti di svolgere iniziative di educazione ambientale.
La ricerca è stata pubblicata in un volume di oltre 200 pagine, come monografia della rivista Ecologia Urbana – www.ecologia-urbana.com.
Interverranno:
Marco Dinetti, Responsabile Ecologia urbana Lipu
Leonardo Cocchi, COT – Centro Ornitologico Toscano
Alessandro Moretti, Ornitologo
Paola Ascani, Redazione Ecologia urbana e Volontaria Lipu
Incontro a ingresso libero.
Per informazioni:
Museo di Storia Naturale  Tel. 050.2212970/80
www.lipu.it
www.ecologia-urbana.com

 

Fonte: sito msn.unipi.it