Un Tuttocuoio in una giornata negativa subisce la terza sconfitta interna contro una frizzante e attenta Pianese, che sblocca la partita in apertura con un diagonale di Lorenzo Benedetti, gestisce per tutto il primo tempo le operazioni sfiorando a più riprese il raddoppio. Nella ripresa la riscossa dei neroverdi produce un paio di occasioni e un gol annullato a Di Paola nel finale, ma alla fine sono gli amiantini a portare a casa l’intera posta in palio, accorciando anche in classifica.

Pesano nei pontaegolesi le assenze: soprattutto quelle dei centrali Bianconi e Mazzola obbligano il tecnico Masini a passare dal consueto 4-3-3 al 3-5-2. Il gol dopo soli 80” cambia il volto della partita: Lorenzo Benedetti va via a Lischi, e dal vertice sinistro lascia partire un tiro velenoso ad incrociare che non lascia scampo a Lombardi vanamente proteso in tuffo. Faticano a reagire i padroni di casa, anche perchè si trovano in difficoltà a livello tattico al cospetto degli avversari, i quali spesso e volentieri comandano il gioco. Il Tuttocuoio, quando entra in possesso di palla palesa una manovra asfittica sbagliando una quantità industriale di passaggi. Alla mezzora, si torna al consueto 4-3-3, ma i frutti non si vedono; anzi al 37′ gli ospiti vanno vicinissimi al raddoppio attraverso una bella combinazione Catanese- Buongiorno con palla a lato di poco. Poco dopo lo stesso attaccante ospite ruba palla sugli sviluppi dell’ennesimo errore in uscita dalla difesa dei padroni di casa, dal limite scocca un sinistro sul quale Lombardi si oppone in angolo. L’unica occasione per il Tuttocuoio del primo tempo arriva al 42′; Guidelli la scodella in mezzo, esce in maniera poco decica Wroblewski, si avventa Di Paola, il suo tiro a botta sicura viene respinto da Grea in corner.

Nella ripresa i neroverdi- pur palesando ancora difficoltà nella costruzione della manovra- prova ad alzare il ritmo e girar palla con maggior velocità: la Pianese si abbassa ma continua a difendersi con ordine. Masini si gioca tutte le carte a propria disposizione, però quando gli ospiti spingono sono pericolosi: al 18′ la sventola di Simeoni si stampa sulla traversa. Viene gettato nella mischia anche Bellante, e il forcing dei padroni di casa dal momento del suo ingresso appare maggiormente incisivo. Al 75′ Wroblewski è prodigioso ad opporsi a Giani, poi Di Paola da posizione defilata spedisce incredibilmente alto. Nel secondo minuto di recupero viene annullato un gol allo stesso attaccante neroverde, che aveva deviato il tiro di Bellante alle spalle di Wroblewski. Rete annullata dall’arbitro su segnalazione del proprio assistente per un fuorigioco che sembrava esserci. L’unica nota positiva per il Tuttocuoio, sono i risultati dagli altri campi che permettono di mantenere il primato, seppur in coabitazione con il Ghiviborgo.

TUTTOCUOIO-PIANESE 0-1

TUTTOCUOIO (3-5-2): Lombardi; Lischi, Cascone, Gorzegno; Franchi (72′ Bellante), Manetti, Guidelli, Fino (65′ Segantini), Bertolucci (65′ Bianciardi); Di Paola, Malotti (51′ Giani, 90′ Sadotti).  A disp. Giannangeli, Sheij, Patteri, Di Virgilio. All. Masini.

PIANESE (4-3-3): Wroblewski; Selimi (89’Sakaj), Bonati, Grea, Di Mascio; Bianchi, Simeoni, Brenci (67′ Benedetti G); Buongiorno (77′ Rinaldini), Catanese, Benedetti L. A disp. Lombardini, Dell’Aquila, Esposito, Simoni, Trotta. All. Masi.

ARBITRO: Rinaldi di Messina. Assistenti: Capelli di Bergamo e Ravera di Lodi.

RETE: 1′ Benedetti L

NOTE: Ammoniti: Catanese, Bianchi. Angoli 3-5, Rec. 0+6′ Spettatori 400 circa