Il Savona Hockey Club si è aggiudicato la diciassettesima edizione de “La befana sotto la Torre”, il classico torneo di inizio anno di hockey indoor riservato al settore giovanile organizzato dal Cus Pisa in memoria dell’hockeista cussino Stefano Messerini.

Otto società provenienti da tutta Italia e una dalla Svizzera, per un totale di 22 squadre, si sono sfidate negli impianti sportivi di via Chiarugi per contendersi il mini campionato invernale, che quest’anno ha segnato numeri record con 110 atleti partecipanti (dall’under 8 all’under 14) che hanno disputato 66 incontri totali, oltre 40 volontari impegnati nell’organizzazione ed oltre 120 accompagnatori che hanno assistito alla due giorni di sport inaugurata venerdì scorso. Alla competizione, patrocinata dalla Federazione italiana hockey (Fih), hanno partecipato formazioni miste di under 8 (3×3), under 10 (5×5), under 12 (5×5) e under 14 maschile.

Sul parquet delle due palestre del Cus Pisa che hanno ospitato la competizione si sono sfidate le squadre di hockey indoor delle società Us Grantorto, Ht Bologna, Hc Pistoia, Hc Savona, Cus Pisa, Hc Bondeno, Città del Tricolore, Hc Potenza Picena e, dalla Svizzera, il Grasshopper. Savona si è aggiudicata il torneo under 14 maschile battendo in finale la squadra svizzera. Grantorto ha trionfato invece nel torneo under 12 misto, mentre Potenza Picena ha vinto il torneo under 8 misto e il torneo under 10 misto. Al termine della manifestazione sono stati assegnati anche i premi al miglior realizzatore, al miglior portiere under 12, al miglior portiere under 14 e al miglior giocatore. Il premio fair play è stato assegnato alla società del Grasshopper, mentre il premio all’atleta più giovane del torneo è andato a Maria Messerini (classe 2012), nipote di Stefano, premiata dai genitori dell’ex hockeista del Cus Pisa e nonni della piccola giocatrice.

A tutti i partecipanti è stata consegnata una medaglia ricordo. A vincere è stato soprattutto lo sport, con centinaia di baby atleti impegnati in avvincenti gare e centinaia di persone che per due giorni hanno affollato gli spalti delle palestre del Cus Pisa che hanno ospitato gli incontri di hockey indoor e partecipato alle tante iniziative extrasportive organizzate nell’ambito della manifestazione. Una cena collettiva, venerdì sera, ha riunito negli spazi del Centro universitario sportivo pisano giocatori, allenatori, dirigenti, accompagnatori ed organizzatori del torneo. Varie attività di intrattenimento hanno invece animato la due giorni di torneo, conclusa con l’immancabile arrivo della befana che ha consegnato una ricca e gustosa calza a tutte le future promesse dell’hockey italiano.