Al termine dell’ultima gara dei nerazzurri dell’anno 2018, si è presentato di fronte ai microfoni il DS Roberto Gemmi.

Ecco come commenta il direttore nerazzurro lo 0 a 0 in terra piemontese: “credo che oggi per entrambe le squadre il nemico maggiore sia stato il campo. E’ molto difficile giocare su un campo in queste condizioni. Classica partita da tripla dove puoi vince, perdere o pareggiare. Sicuramente il Pisa si è adattato meglio nel secondo tempo giocando sempre palla avanti“.

Prosegue Roberto Gemmi al termine di Cuneo-Pisa “Oggi abbiamo dato conferma di solidità. Non volevamo prendere gol e questo è certamente un aspetto positivo. Sono sufficientemente contento”.

L’anno 2018 per i nerazzurri si chiude con 30 punti in classifica, 7° posto per i ragazzi di mister D’Angelo ma con una gara da recuperare (tra le mille assurdità di questo campionato c’è pure l’aver iniziato il girone di ritorno – domenica scorsa a Cuneo – senza aver recuperato la gara di andata con la Pro Vercelli. Probabilmente la gara verrà recuperata dopo aver giocato la gara di ritorno). A tutto questo non dimentichiamo che potrebbero essere tolti punti ai nerazzurri se il Pro Piacenza si ritirerà ufficialmente da questo campionato orribile e gestito malissimo.

Se vogliamo fare un’analisi della classifica non possiamo farla – dice Gemmi. – Questo è un campionato disastroso. Il Pisa ha fatto 4 partite fuori casa consecutive che non esiste nella storia, ne potrei dire mille di queste cose ma preferisco tacere. Il presidente Ghirelli ha mandato lettere di incoraggiamento a tutte le altre squadre dimenticandosi del Pisa perché noi non abbiamo ricevuto niente. Comunque – prosegue Gemmi – non voglio trovare alibi ma non posso commentare una classifica che ad oggi non è veritiera. Guardiamo a noi. Sicuramente come rendimento mi aspettavo qualcosa in più da qualche giocatore. L’obbiettivo del girone di ritorno è fare più punti dell’andata”.

Adesso lunga sosta. Si tornerà in campo il 20. Spazio al calciomercato – anche su questo argomento necessita una parentesi. Prima doveva essere aperto per venti giorni ed invece il mercato resterà aperto fino a fine mese come gli anni passati. – “Sul mercato stiamo già lavorando – dice Gemmi – sappiamo già dove intervenire perché ce lo avete sempre detto. Cercheremo di prendere giocatori che ci aiuteranno a rinforzarci. Vedremo se cambiare o prendere qualche pedina un più ma tutto questo lo faremo con equilibrio”.

Sempre parlando di mercato, viene chiesto al direttore se sono vere le voci insistenti di un probabile ritorno di Verna: “E’ sicuramente un giocatore importante, ha sempre giocato in serie B quindi sarebbe un lusso. Ci stiamo pensando ma ovviamente dipende molto dalla volontà del giocatore”.

Non ci resta che attendere e vedere gli sviluppi. Speriamo di non dover rimpiangere un’altra annata che, nonostante le “grandi squadre” che formano il girone, ad oggi sembra, che il campionato lo stiamo gettando noi….