In seguito ad alcuni incontri tenuti negli ultimi mesi, è stato siglato l’accordo tra l’amministrazione comunale di San Miniato e le organizzazioni sindacali sulla condivisione delle scelte amministrative che hanno portato all’approvazione del bilancio di previsione 2019. Alla firma erano presenti il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, l’assessore alle politiche sociali David Spalletti, l’assessore al bilancio Gianluca Bertini e gli esponenti delle sigle sindacali: Maria Borsò di CGIL, Giorgia Bumma CISL, Angelo Colombo UIL, Paolo Graziani e Moreno Bertelli della SPI/CGIL, Giuseppe Bartolini, Mariano Benvenuti e Dino Tamburini FNP/CISL e Fiore Giuntinelli UILP/UIL.

Le parti hanno preso atto di una riduzione delle entrate dovuta a mancati trasferimenti statali e altre minori entrate correnti, e della volontà dell’amministrazione comunale di non andare ad aumentare la pressione fiscale. “La legge di bilancio recentemente approvata, consente ai Comuni, a partire dal bilancio 2019, di poter aumentare tutte le tasse locali – spiegano gli assessori Spalletti e Bertini -. Nonostante questo, l’amministrazione ha deciso di lasciare invariate le imposte e i servizi a domanda individuale, confermando come priorità i servizi educativi, scolastici e i servizi sociali”. E’ stata poi aumentata la fascia di esenzione totale in materia di addizionale Irpef, per redditi da pensione e lavoro dipendente, portandola a 11mila euro. “Ciò si è reso possibile grazie all’opera di riduzione dell’indebitamento da mutui portata avanti in questi anni, oltre ad una rivisitazione generale delle spese – proseguono i due assessori -. Viene confermato l’accordo per i contratti di locazione agevolata, con l’applicazione della cedolare secca con aliquota al 10% e la riduzione dell’aliquota Imu allo 0,86%”.

E’ stato illustrato ed accolto in modo positivo il piano previsto dall’azienda sanitaria Toscana Centro, per affrontare il problema dell’abbattimento delle liste d’attesa in campo sanitario. Apprezzato anche l’elenco delle opere e degli investimenti realizzati dall’amministrazione nell’anno 2018, con interventi nell’edilizia scolastica, l’acquisto di due nuovi scuolabus e vari interventi sugli impianti sportivi. Per quanto riguarda i lavori previsti nell’anno 2019, vanno evidenziati la riqualificazione di via Ser Ridolfo in centro storico, gli interventi di efficientamento energetico sulla pubblica illuminazione a Ponte a Egola, la nuova rotatoria in via dei Mille a San Miniato Basso e la nuova scuola primaria a Ponte a Elsa. E’ stato inoltre concordato di proseguire la lotta all’evasione, il controllo e la verifica delle banche dati che hanno permesso, in questi anni, di non aumentare le tariffe e la tassazione.

Si conferma anche per quest’anno l’ottimo rapporto con le organizzazioni sindacali, che si sono sempre mostrate aperte al dialogo e al confronto, nell’ottica di un’amministrazione responsabile del territorio e della collettività”, dichiara il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini.