Al Teatro Verdi, dopo i vari appuntamenti per le festività natalizie, riprende il ciclo delle stagioni con le prove in corso per Lucia di Lammermoor, capolavoro donizettiano amatissimo, inspiegabilmente assente dal palcoscenico pisano da ben diciotto anni (l’ultima volta che andò in scena risale al dicembre 2000).

Nell’attesa delle recite, sabato mattina (12 gennaio, ore 11), nel Foyer del Teatro, è in programma la presentazione-aperitivo dedicata proprio a quest’opera.

A parlarne sarà il direttore artistico Stefano Vizioli, che firma la regia dell’opera, ispirandosi ad un allestimento da lui stesso curato nel 2002 per il Saint Louis Opera Theater e riproposto successivamente nel 2006 all’Opera di Sainkt Gallen.

Con il M° Vizioli parteciperà all’incontro anche il cast.

Tratto da uno dei grandi romanzi storici di Walter Scott (The Bride of Lammermoor) e ambientato in Scozia, nel castello di Ravenswood, Lucia di Lammermoor fu composta da Donizetti a 38 anni, per il Teatro San Carlo di Napoli, e segnò il suo primo incontro con Salvatore Cammarano.  In essa Donizetti coniuga colore strumentale, andamento melodico, gioco tonale e ritmico, con una maestria tale da creare una sorta di “libretto musicale” complementare, rafforzativo ed anticipatorio del testo del librettista napoletano.

Considerata la prima immortale opera romantica del teatro italiano, del romanticismo Lucia di Lammermoor ha tutte le caratteristiche: odi fra casate e ricatti familiari, apparizioni spettrali, passione, follia e morte. Fiaba cupa, affascinante e commovente, dove la protagonista è predestinata al delitto e alla pazzia, Lucia di Lammermoor è sempre stata un cavallo di battaglia per interpreti leggendarie, partire dalla prima Lucia della storia, Fanny Tacchinardi Persiani, fino a Maria Callas, Renata Scotto, Joan Sutherland, Mariella Devia, solo per citare alcune delle grandi dive che si sono cimentate con questo tragico personaggio.

Di questo e di molto altro si parlerà in occasione della presentazione di sabato mattina.

L’ingresso all’incontro è libero e alla fine, come ormai da tradizione, ci sarà un aperitivo per tutti, offerto dal Teatro.

Lucia di Lammermoor sarà di scena, dopo la promozionale scuole e sociale di mercoledì 16,  venerdì 18 gennaio alle 20.30 e domenica 20 gennaio alle ore 15.30.

Per maggiori informazioni tel 050 941 111 www.teatrodipisa.pi.it