Ha parlato nella consueta conferenza stampa di presentazione alla partita Mister Luca D’Angelo, che a poco più di 24 ore dalla sfida che attende i nerazzurri all’Arena Garibaldi contro la Pistoiese, ha anticipato le tematiche e i suoi pensieri sulla sfida che vedrà protagonisti i nerazzurri. Ecco le sue dichiarazioni:

Nonostante le tante assenze il nostro unico pensiero è vincere. Per fortuna ci sarà almeno De Vitis mentre aver perso per squalifica Di Quinzio in un suo grande momento di forma, così come Lisi, sarà sicuramente un duro colpo anche se abbiamo buone alternative. I giocatori tra loro hanno tutti caratteristiche diverse e dunque se ne mancherà uno potremo in ogni caso cambiare la nostra idea di gioco grazie ad un altro giocatore.”

Saranno ancora assenti pure Marconi e Liotti per i soliti problemi, puntiamo a recuperarli velocemente perchè all’orizzonte ci sono gare importanti. Per la difesa potrebbe essere una soluzione mettere Meroni esterno, la valuteremo con lo staff, per il resto domani credo che il modulo non sarà diverso dalle ultime uscite. Masucci probabilmente partirà dall’inizio ma le ultime scelte le farò solamente domani.”

La Pistoiese rispetto all’andata ha cambiato allenatore e ha fatto dei buoni risultati nonostante la classifica sia quella attuale, penso che dovremo limitare assolutamente gli errori difensivi per tornare a quella vittoria che ci meriteremmo già da tempo. Gli arancioni hanno qualche giocatore importante nonostante i giovani e noi dovremo essere bravi a limitarli. Contro squadre anche più forti della Pistoiese la gara l’abbiamo sempre fatta noi, ci mancano dei punti.”

E poi conclude: “Moscardelli ha esperienza e personalità per superare i momenti complicati, la doppietta è stata importante per vincere la partita, ma la sua testa rimane la stessa. La Coppa Italia è un obiettivo importante, ci teniamo e potrebbe darci vantaggi per i playoff. Gamarra quando è entrato mi è piaciuto, ha buone qualità tecniche e deve riprendere solamente la condizione fisica, così come Izzillo sono giocatori che possono darci una grossa mano nonostante i problemi fisici subiti. Io e la società siamo più che contenti di avere in rosa ragazzi di questo tipo.”