I nerazzurri in astinenza di vittorie in campionato da 7 partite, peggior striscia negativa dalla stagione 2011/12, ospiteranno nel prossimo turno che andrà in scena Domenica sera alle ore 18.30 all’Arena Garibaldi la Pistoiese di Mister Antonino Asta che è subentrato a stagione in corso a Paolo Indiani. Gli arancioni stanno affrontando una stagione complicata e sin dall’inizio si sono ritrovati nelle zone medio-basse della graduatoria con una rosa sicuramente giovane e che sta soffrendo non poco la categoria.

La cura Asta sotto molti aspetti ha aiutato la Pistoiese ad uscire da un mese di Settembre ed Ottobre veramente negativo ma nonostante qualche vittoria anche prestigiosa gli arancioni non sono mai riusciti a cambiare passo ed al momento dopo 21 partite giocate si trovano al quart’ultimo posto a pari merito con Olbia e Albissola a 20 punti frutto di 5 vittorie, 5 pareggi ed 11 sconfitte.

Con Mister Asta la Pistoiese gioca con il modulo 3-4-1-2: tra i pali c’è Meli, la difesa vede protagonisti Terigi, Ceccarelli e Dossena mentre nei quattro in mezzo al campo troviamo l’ex nerazzurro Cagnano sulla sinistra con Regoli a destra e l’esperto Vitiello e Picchi al centro del campo. Come trequartista è arrivato nel mercato di Gennaio il giovane (e pisanissmo) Tommaso Fantacci dal Carpi che già lo scorso anno segnò contro i nerazzurri nella gara Prato-Pisa 2-2.

Davanti a lui il tandem d’attacco è composto da un altro ex nerazzurro ovvero Iacopo Fanucchi e dall’ennesimo giovane di questa rosa, ovvero Alessandro Piu, talento della Primavera dell’Empoli che ha giocato anche in Serie B con lo Spezia. Come si può notare la formazione arancione ha veramente tanti giovani conditi da due/tre giocatori di esperienza. Questo mix ad oggi in ogni caso sta tenendo la Pistoiese fuori dalla zona playout anche se  le premesse di inizio stagione portavano a pensare quantomeno ad una salvezza più tranquilla di quanto in realtà non si stia verificando.

Da quando Asta siede sulla panchina della Pistoiese (23 Ottobre) i punti raccolti sono stati 15 in 14 partite giocate mentre precedentemente Indiani aveva raccolto 5 punti in 7 gare. Nella gara del girone di andata allo Stadio “Melani” alla 6^ giornata  c’era proprio ancora Indiani ed i nerazzurri si imposero per 0-2 grazie ad un rigore di Moscardelli e ad una rete di De Vitis certificando oggettivamente sul campo l’inferiorità della Pistoiese. I

n trasferta comunque gli arancioni hanno raccolto 9 punti, vincendo 2 partite, pareggiandone 3 e perdendone 5, sinonimo che non c’è una grande differenza di andamento tra casa o fuori: starà ai nerazzurri però non farsi sorprendere per l’ennesima volta in una gara che il Pisa deve assolutamente vincere per spezzare la maledizione di questo nefasto campionato.