Il Notaio Pasquale Marino, giudice sportivo della Lega Italiana Calcio Professionistico ha ufficializzato le proprie decisioni in merito all’ultima giornata di campionato. Pesante sanzione per il calciatore nerazzurro Davide Di Quinzio, espulso domenica scorsa ad Alessandria per proteste dopo il calcio di rigore non concesso per fallo su Moscardelli. Al numero 10 pisano sono state comminate 2 giornate di squalifica con la seguente motivazione: “perché nel manifestare proteste verso l’arbitro lo tratteneva per la spalla impedendogli i movimenti”.

Tra i nerazzurri, in occasione del prossimo match di campionato contro la Pistoiese, mancherà anche Francesco Lisi, ammonito domenica scorsa in occasione del fallo da rigore commesso da Masi e dunque appiedato per 1 giornata per aver raggiunto la quinta infrazione in stagione.

Nel Pisa resta in diffida il difensore Simone Benedetti.